Cronaca

Federalberghi: riparte la pianificazione delle stagioni turistiche

La pandemia comincia per fortuna a scemare e l’accoglienza alberghiera in Puglia torna a confrontarsi in vista della stagione primaverile e soprattutto estiva. Si terrà a Bari dopodomani, venerdì 18 marzo all’hotel Parco dei Principi la riunione nazionale dei direttori e segretari delle organizzazioni aderenti alla Federalberghi. Per l’evento si è già registrato record di affluenza, dato altamente positivo dopo circa due anni in cui gli appuntamenti in presenza sono stati per la maggior parte negati a causa del diffondersi del contagio da Covid-19. E adesso, nel momento di una graduale e progressiva uscita dal periodo di maggior emergenza della pandemia, riprende corpo e si riafferma così il bisogno e il piacere di confrontarsi, pianificare e lavorare “fisicamente” insieme. «Siamo felici che, in un modo o in un altro, Bari resterà nel cuore della Federalberghi e dei nostri direttori, dal momento che potremo finalmente tornare a vivere una delle nostre riunioni stringendoci la mano. – commenta Francesco Caizzi, vice presidente nazionale di Federalberghi nonché presidente pugliese e padrone di casa – L’adesione che abbiamo registrato ci ha fatto estremamente piacere, non solo per il nostro territorio ma per tutti noi del comparto che abbiamo patito enormemente il dramma della pandemia». «Oggi, purtroppo, si aggiunge anche la difficoltà dovuta al conflitto in Ucraina – continua Caizzi – e nessuno di noi, malgrado le difficoltà, riesce a pensare solo alla ricaduta economica che tale guerra avrà sul nostro settore: è soprattutto l’aspetto emotivo che ci travolge». Al meeting parteciperanno Antonio Decaro, in qualità di primo cittadino del capoluogo pugliese, nonché presidente nazionale dell’Associazione nazionale che lega i comuni italiani (Anci), i deputati Alberto Losacco (Pd) e Francesca Galizia (Movimento5Stelle) e il senatore Michele Boccardi (Fi). Nel corso dei lavori, i direttori faranno il punto sui temi di principale interesse per la categoria. In particolare, l’attenzione di addetti ai lavori, politici e amministratori sarà puntata sui finanziamenti per la riqualificazione, il credito, le normative di settore e cassa integrazione. Ma il mercato alberghiero in Puglia non sta certamente fermo a guardare: dalle agenzie immobiliari che trattano gli affitti estivi ai ‘tour/operator’, tutti sembrano confermare il trend positivo e in ogni caso in crescita rispetto alla scorsa stagione, con picchi che potrebbero invertire la rotta della crisi in maniera piuttosto vistosa. Segno, ma bisognerà attendere ancora qualche settimana per avere dati più precisi, che il modo di intendere il turismo estivo si sta evolvendo ben oltre l’offerta ricettiva standard, soprattutto dalle nostre parti.

Antonio De Luigi


Pubblicato il 16 Marzo 2022

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio