Quale spettacolo si perse Orazio
30 Settembre 2020
E’ il cuore il tallone d’Achille
30 Settembre 2020

Floro raddoppia in Corso Vittorio Emanuele

Pasticcieri da tre generazioni e 74 anni. Parliamo della famiglia Floro ed in particolare del signor Michele Floro che, in un momento tanto delicato, nel quale le attività commerciali stentano e spesso chiudono, ha scelto di rimettersi in gioco …raddoppiando. E così oggi accanto alla già ben nota Pasticceria Floro di via San Francesco d’ Assisi vicino alla Questura, nasce in corso Vittorio Emanuele, Floro in Centro. Ne abbiamo parlato con la factotum dell’operazione, colei che dietro le quinte suggerisce, aiuta, detta i tempi: Isabella Manzulli moglie di Michele Floro.

Signora Manzulli, oggi parte Floro in Centro in Corso Vittorio Emanuele nei pressi di via Sparano. Che cosa è?

“Sostanzialmente la stessa cosa della nostra storica sede di via San Francesco d’ Assisi, ma in grande. Una pasticceria, ma anche gelateria, cioccolateria, rosticceria e vendita di gastronomia”.

Lei è la moglie di Michele Floro. Ci parli di questa famiglia di pasticcieri baresi…

“Sono pasticcieri da tre generazioni e la sede storica è sempre stata in via San Francesco d’ Assisi sin dal 1946, anno di nascita. Venne fondata dal padre di Michele, Antonio il quale fu affiancato dal figlio, Antonio pure lui. Mio marito è figlio di Antonio e ha scelto di proseguire la sua attività. Ecco una famiglia di pasticcieri da tre generazioni: nonno Michele, papà Antonio ed adesso mio marito Michele”.

Aprire un locale di maggior visibilità ed eleganza in un tempo nel quale la tendenza è all’opposto, non risulta rischioso?

“Effettivamente sì ma preferiamo investire, è una sfida. Non potevamo tirarci indietro, anzi siamo in ritardo sui tempi a causa del Covid. Dovevamo partire nel 2019, poi si è bloccato tutto e abbiamo subito perdite economiche, visto che il contratto di fitto era stato firmato, gli investimenti sui mobili anche. Però siamo ottimisti”.

Nella vostra vecchia sede il cavallo di battaglia (ma ce ne sono tanti) è il cornetto alla crema. Quale il segreto?

“Un laboratorio di prima generazione, lavorazione artigianale ed altissima qualità nella scelta degli ingredienti. Usiamo ancora il latte vero e non l’acqua e il tuorlo d’ uovo, non la polvere”.

Bruno Volpe

 

 644 total views,  2 views today

Condividi sui Social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *