Pane e quotidiano con Arsenij Tarkovskij (III parte)
23 Giugno 2022
Saro, Lescano e Paolucci i nomi più caldi
23 Giugno 2022

Frattali e Caprile, una porta per due

Il Bari nello scorso campionato ha serrato le fila con l’acquisto di Terranova, ma ha fatto molto bene anche Gigliotti, in porta Frattali ha disputato un girone di andata ad altissimo livello, con una flessione in quello di ritorno ed un Polverino che lo ha sostituito egregiamente mantenendo a lungo la porta imbattuta, tuttavia, il secondo portiere del Bari è in uscita quasi certamente andrà in prestito in Lega Pro o potrebbe partire anche a titolo definitivo perché vorrebbe giocare titolare. Nel frattempo il lavoro del direttore sportivo procede silente ma ininterrottamente e sempre girando per costruire un Bari che sarà competitivo, anzi d’alta quota come aveva asserito il presidente nella conferenza stampa, via streaming recente e ribadito in qualche modo anche a margine della presentazione dell’ultimo libro scritto da Gianni Antonucci. In port resterà il solo Gigi Frattali che dovrebbe partire come titolare, mentre certi glia ddi di Polverino e Plitko. In poule c’è Elia Caprile, un classe 2001, cresciuto nelle giovanili del Chievo Verona. A gennaio 2020 c’è stato l’interessamento del Leeds, club inglese, che lo ha prelevato dai clivensi conquistando un contratto da professionista in Inghilterra. Il portierino è stato convocato più volte da Bielsa (ex Commissario Tecnico dell’Argentina) ma come terzo portiere ed invece da protagonista ha vinto il titolo di campione della Divisione 2 della Premier League 2. Alto 191 centimetri, ha senso della posizione e nello scorso anno ha difeso la porta della Pro Patria, dimostrando grande forza e reattività e rimanendo imbattuto per dodici volte. La sua squadra ha arrestato il cammino al Primo Turno dei playoff. Caprile, partirebbe da vice ma ha tutte le armi per contendersi la titolarità, ovviamente il ragazzo se dovesse giungere nel capoluogo pugliese sarà a titolo definitivo. L’alternativa anche se così non si può definire sarebbe Luca Gemello, altro classe 2000, formatosi nella Fossanese, club della provincia di Cuneo per poi passare al settore giovanile del Toro. Il portiere è così diventato titolare dell’Under 17  e della Primavera. E’ così andato in prestito alla Fermana e al Renate, in C. Esperienze molto positive che lo hanno fatto tornare al Toro nella scorsa estate agli ordini di Juric che lo ha fatto debuttare nella vittoria per 4-0 contro la Fiorentina. Giocatore di grande personalità, sul quale sarebbe però difficile strapparlo non oltre il prestito con qualche possibilità di riscattarlo. Il Bari ha sondato anche un altro profilo di un portiere molto alto e forte fisicamente, non un Under ma uno che quando ha sfidato i Galletti ha sfoderato ottime prestazioni, il giocatore è nel mirino del diesse, ma il primo indiziato a ricoprire il ruolo di altro portiere che si contenderà i pali con Frattali, è Elia Caprile. In difesa, resta in auge la pista che porta a Vogliacco, giocatore del Genoa, sul quale il tecnico Blessin non ha sciolto le proprie riserve, mentre a quanto pare il ragazzo vorrebbe, laddove si verificassero le condizioni giocare nella propria terra. Discorso diverso, invece per il cognato di Vogliacco ovvero per Stefano Sabelli, un ottimo profilo per la B ma che non rientra nei piani del Genoa, sul giocatore non c’è soltanto il Bari e sicuramente il ragazzo resterà a giocare in una squadra di serie B che punti ad un campionato entusiasmante. Sulla trequarti tornerà il numero dieci, Ruben Botta e scioglierà tutte le riserve sul suo futuro. In ogni caso, Latte Latth giocatore dell’Atalanta, in forza alla Spal nella scorsa stagione, potrebbe rientrare nell’affare della cessione a titolo definitivo di Mallamo, in questo caso però con prestito con diritto di riscatto ed obiettivi. In uscita, c’è Celiento, ricercato principalmente dal Gubbio e Simeri, richiesto da Avellino e Reggiana. (Ph. Tess Lapedota).

M.I.

 

 

 369 total views,  3 views today

Condividi sui Social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *