D’Ursi: “La Ternana prima o poi sbaglierà”
12 Gennaio 2021
Minima moralia (Meditazioni sulla Vita Offesa. T. Adorno) (85)
12 Gennaio 2021

Ghirelli alla Camera: “Priorità apprendistato e legalità”

“Se si vuole riformare il calcio, l’apprendistato è un passaggio chiave per cambiare la cultura del sistema rispetto alla complementarietà inscindibile tra attività sportiva e formazione scolastica”. Così ha dichiarato Francesco Ghirelli, presidente di Lega Pro, nell’audizione davanti alle Commissioni riunite Cultura e Lavoro della Camera sul decreto legislativo di riordino e riforma in materia di enti sportivi professionistici e dilettantistici e di lavoro sportivo. Per Lega Pro l’accesso all’apprendistato è una battaglia storica. “Il calcio di territorio ha una responsabilità sociale e culturale, non basta formare gli atleti sul campo, dobbiamo dotarli di strumenti di conoscenza con i quali crescere e costruire una valida alternativa soprattutto quando la carriera calcistica volge al termine, per questo serve un’alleanza con la scuola e l’università italiana” ha proseguito Ghirelli. “Per le squadre di Serie C usufruire di questo strumento vuol dire anche introitare risorse finanziarie necessarie per arrivare alla sostenibilità economica, che è condizione indispensabile perché la storia del calcio dei Comuni d’Italia non venga ridimensionata o travolta di fronte alla cieca legge del mercato. L’apprendistato è uno strumento essenziale e qualsiasi ritardo nell’approvazione rischia di pregiudicare un processo di cambiamento epocale” continua Ghirelli. Il presidente della Lega Pro è intervenuto anche su un altro aspetto della riforma. “Il legislatore ha l’opportunità di risolvere un annoso problema che affligge il calcio professionistico da anni, vale a dire la possibilità di porre un veto all’acquisto di quote o azioni societarie da parte di soggetti non proprio trasparenti. Introdurre dei paletti ex ante, come avviene nel sistema anglosassone, e non a cose fatte sarebbe un evento epocale nel sistema dei controlli e una garanzia della regolarità del campionato” ha concluso Ghirelli. In attesa dell’Assemblea Federale per l’elezione del presidente Figc, in programma il 22 febbraio, gennaio è il mese delle elezioni nelle varie leghe calcistiche. Giovedì è arrivata la conferma di Balata alla guida della Lega B, il 6 febbraio toccherà alla Lega Dilettanti (con Sibilia prossimo alla nuova elezione), mentre oggi sarà il turno della Lega Pro ed alle 14.30 è prevista una conferenza post-elettiva nazionale, da remoto, alla quale come redazione sportiva prenderemo parte. Sono passati poco più di due anni quando Francesco Ghirelli, il 6 novembre 2018, venne eletto presidente, succedendo a Gabriele Gravina. Il presidente della Lega Pro in carica e favorito alla nuova nomina, troverà come competitor e sfidante, Andrea Borghini, ex dirigente della Carrarese. (Ph. Tess Lapedota)

M.I.

 

 230 total views,  1 views today

Condividi sui Social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *