Una digressione sul gelato gusto puffo e una lode della Puglia
23 Giugno 2021
Tornano fiere e mercati, ma senza spese per il suolo pubblico
23 Giugno 2021

Giada Pezzaioli ha eletto la Puglia a sua terra di vita e lavoro

Si può essere bella, ma anche intelligente ed umile. Ecco la simpatica storia di una modella, miss famosa, oggi imprenditrice di successo che, pur nata a Montichiari, ha ormai eletto la Puglia a sua terra di vita e lavoro ed oggi è diventata una rampante imprenditrice di valore nel settore cosmetica. Parliamo di Giada Pezzaioli,  laureata in comunicazioni e neurolinguistica. Ha sposato un ex tronista di Uomini e Donne e per amore ha lasciato armi e bagagli trasferendosi a Lecce. Nel suo palmares vari titoli: a soli 16 anni Miss Italia Mondo con un primato: sesta italiana nel mondo per bellezza, cosa riuscita prima di lei solo a Giorgia Palmas. Varie partecipazioni con risultati eccellenti a concorsi quali Miss Universo e Miss Italia. Ballerina a Ciao Darwin. Il Quotidiano l’ha intervistata.

Giada, perchè proprio la Puglia?

“Una scelta di amore e una regione splendida. Adesso ho due bambini e mi trovo bene, faccio l’imprenditrice. Ho finito le sfilate ed ho scelto una vita più ferma, ma ugualmente impegnativa”.

Il tuo aspetto fisico ha agevolato la carriera?

“Inutile girarci attorno e fare finta di nulla o dire banalità. La bellezza aiuta. In tutti i campi, donne e uomini. Dunque è un vantaggio, almeno nella fase iniziale. Mi sembra evidente. Tuttavia, con il positivo, esiste un secondo aspetto. Quello che le belle o i belli devono poi dimostrare che assieme al loro gradevole aspetto hanno qualche cosa in testa. Bisogna sfatare il pregiudizio degli altri secondo i quali ci ha spinti solo il fisico e dunque assieme al vantaggio esiste un secondo step”.

Proposte indecenti. Nel campo della moda e spettacolo esistono, le hai ricevute?

“Esistono, a me sono capitate, piuttosto velate, però reali. Tuttavia le dico come la penso. Se è vero che queste cose succedono, è altrettanto vero che bisogna mettersi nelle condizioni di non caderci e far credere che ci stiamo. Mi spiego. Se non ti ficchi in situazioni ambigue al principio il problema non sussiste. Bisogna essere fermi dall’ inizio, non accettando inviti, pranzi, gite fuori del rigido contesto lavorativo. Ma se poi scendi a compromessi e pur di andare avanti non sai opporti fermamente all’ inizio, il problema sorge ti presentano il conto. Insomma, il compromesso va evitato subito con forza. Ma non essere ambiguo prima e strillare dopo”.

Oggi in Puglia è una imprenditrice di successo avendo lanciato una marca di cosmetici, la sua Green Family, un successo…

“Sono diventata imprenditrice e mi piace. Amo la bellezza, non si può vivere senza di essa. Vendo cosmetici biologici, occorre essere attenti alla sostenibilità”.

Che cosa dice a chi, donna o uomo bello, se la tira troppo?

“Bisogna restare umili. La bellezza prima o tardi finisce ed è comunque un dono ricevuto. Un involucro bello  senza contenuto tale resta. Esistono persone di ambi i sessi che si credono molto solo per un aspetto gradevole e diventano persino arroganti. Penso che questo sia frutto di presunzione e di scarsa autostima in sé stessi, di debolezza”.

Bruno Volpe

 

 472 total views,  2 views today

Condividi sui Social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *