Polo della giustizia: che fine ha fatto lo studio di fattibilità del Comune?
7 Febbraio 2019
A Delfi il citaredo tarantino fece cilecca
8 Febbraio 2019

Giannusa: “La Turris è più squadra, ma il Bari è più forte tecnicamente”

Ex di Parma e Salernitana, ed anche del Palermo, l’anno scorso ha terminato la carriera da calciatore proprio nel suo Marsala. Dal sette dicembre scorso è subentrato con la carica di allenatore al posto di mister Ignazio Chianetta, Nonostante sia alla prima esperienza, i risultati sembrano dargli ragione, il suo credo tattico è il 4-3-3 ed oltre all’attaccante Prezzabile che è già a quota sette gol ed all’andata ha già fatto male a Davide Marfella e soci, possono annoverare in organico anche su un altro attaccante, quest’ultimo Under e classe 1997 di provenienza dal Parma, Fabio Bonfiglio, squadra in cui il tecnico è stato da giocatore. Il tecnico del Marsala a due giorni dalla partita clou di domenica contro la capolista Bari, è intervenuto nel corso della trasmissione ‘Barimania’ edita da Antonio Lucatorto ed ha risposto anche alle nostre domande, analizzando il Bari che affronteranno senza risparmiarsi sul confronto con la Turris. “Premettendo che sono uno che ama sempre guardare in casa proprio. Troveremo un Bari arrabbiato e che ha voglia di rivincita dopo il passo falso di domenica scorsa con la Turris. Tra Turris e Bari? La classifica dice Bari che è primo ed ha maggiori individualità ed un blasone che con questa categoria non centra nulla, però sul campo forse l’ossatura della Turris è superiore e ad oggi in casa hanno sempre vinto. Al Bari chi toglierei? Sono tutti pezzi da novanta, dalla difesa con Di Cesare al centrocampo ed attaccanti, noi dobbiamo puntare su noi stessi ed a fare la nostra partita senza timore, consapevoli che giocheremo al San Nicola di fronte ad un grande pubblico”. Sulla partita dell’andata terminata 1 a1, e su quella che invece potremo assistere domenica, ha detto: “All’andata avremmo potuto vincere, e loro erano reduci dal pareggio interno con la Turris. Non sarà semplice affrontarli specie sul loro campo, ma non partiamo sconfitti e vogliamo uscire indenni con un risultato utile per il miglior proseguo del campionato”.  Nel corso della trasmissione è intervenuto telefonicamente anche Costante Tivella, attaccante dal gol facile che nella sua carriera ha realizzato ben oltre le 150 reti, ma che con la maglia del Bari ha realizzato dodici gol, di cui uno memorabile contro il Palermo nell’annata del 1975-76’ anno tra l’altro di fondazione degli Ultras Curva Nord, che al momento del gol vincente accesero due bengala, uno bianco e l’altro rosso. L’ex attaccante ora team manager di un club veneto dove risiede ha detto: “Ricordo con estremo piacer ed affetto quelle due stagioni, A Bari ritorno sempre con piacere e la domenica quando rientro dalle partite con la mia squadra, vado subito a vedere il televideo. Domenica, è andata male, ma sono sicuro tornerete grandi, conta vincere e state vicino alla squadra. Quando sarò a Bari verrò volentieri a tifare Bari, vi auguro domenica di battere il Marsala, io ricordo di averlo affrontato e battuto, possono riuscirci anche i ragazzi di Cornacchini”.

Marco Iusco

494 Visite totali, 1 visite odierne

Condividi sui Social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *