Madonnella, concerto di un cantante neomelodico non autorizzato: è la moda del momento?
30 Luglio 2021
Mignani: “Finalmente potremo lavorare con tutto il gruppo squadra. Antenucci? Farà benissimo”
31 Luglio 2021

Gigi Frattali rinnova e ringrazia la società

Gigi Frattali ed il Bari hanno rinnovato il loro matrimonio. Il portiere ha accettato si spalmare l’ingaggio e rinnovare per un ulteriore anno, rispetto a quello previsto. Le sue dichiarazioni ai microfoni del club dove ha espresso tutta la sua soddisfazione gratificazione anche dal punto di vista umano: “Sono molto felice della proposta della società e spero di poter rimanere a lungo, magari in categorie superiori. Sono onorato di poter continuare a difendere questa maglia e colori e di poter lavorare con tutte le persone che sono qui, una famiglia. Mi sento trattato come un figlio, un fratello e ripeto sono orgoglioso”. Sull’obiettivo è stato molto chiaro il numero uno: “Mettiamoci il passato alle spalle e guardiamo avanti con entusiasmo, siamo tutti molto motivati e c’è una grande carica”. Inevitabile un commento sul ritiro consumato dai numerosi casi Covid e dall’assenza di test amichevoli: “Il virus è imprevedibile e il doversi allenare in pochi non è semplice, ma la serenità e la voglia di scherzare e fare gruppo non è mai mancata”.

VALERIANO LOSETO: ‘ORGOGLIOSO DI ALLENARE IL BARI’ –Un Loseto nel Bari, fa sempre ‘scalpore’ ma in positivo, perché sono ed hanno rappresentato la storia, a prescindere ai soliti ‘soloni’ di calcio e da parte di chi ha antipatie pregresse. Da una settimana circa la Ssc Bari ha nominato allenatore della Primavera biancorossa, mister Valeriano Loseto, non solo un ex Bari  da calciatore ma anche un ex tecnico in passato delle giovanili (Allievi) del Bari, un allenatore caparbio come pochi ed insegnante di calcio e valori umani. Valeriano Loseto giovedì sera è intervenuto ai microfoni di Passione Bari e dei colleghi, Luca e Paolo per esprimere la sua gioia sul suo incarico ed ha svelato qualche retroscena: “Sono stati giorni di entusiasmo. Vi spiego, mi è arrivata la telefonata del Bari e  non era in previsione, ma ancora di più rappresenta un motivo di orgoglio. Alla chiamata di Antonello Ippedico, non ho potuto che ascoltare la proposta ed accettare. Allenare la Primavera del Bari è il sogno di tanti allenatori. Sono contento sia potuto capitare a me e lo farò dando il massimo, come ho già fatto valorizzando tanti giovani anche in D. Vuol dire che evidentemente qualcosa di buono l’ho fatto, ma non guardo il passato ed il presente si chiama Bari”. Inevitabile un mini-passaggio sul Bitonto, ma il tecnico è proiettato esclusivamente sul lavoro che andrà a compiere e nella responsabilità che ricopre. “Quello che ho fatto rimane nelle pagine del Bitonto, dalla zona retrocessione a portarla ai playoff, ma fa parte del passato e va nel dimenticatoio. Penso solo al Bari, e per Loseto, che abbiamo sempre rappresentato lo spirito barese rappresenta una responsabilità e motivo che ci riempie il cuore. Mio padre ha lavorato oltre vent’anni nel settore giovanile, di cui per ben 12 allenando la Primavera con ottimi risultati e lanciando tanti giovani in Prima Squadra che poi hanno avuto carriere di prestigio, ma li conoscete i nomi. Poi mio zio Giovanni ha scritto pagine importanti per il Bari e tanto altro potrei continuare a dire. Adesso, però è tempo di pensare a me ed al presente ed ho tanta voglia di dimostrare le mie competenze e trasmettere quei valori appresi nel settore giovanile del Bari, dove si formavano prima gli uomini e poi calciatori. Ed è ciò che voglio trasmettere ai miei ragazzi, dalla cattiveria agonistica al sacro furore di indossare la maglia biancorossa e poi raccogliere i frutti, conquistandosi e trovando spazio in Prima Squadra o creando un una plus valenza per la società. Di certo, vogliamo fare qualcosa di importante”. Sulla nuova sinergia che dovrà instaurare con mister Mignani ed una pillola anche sul direttore sportivo, Ciro Polito che ha già conosciuto, mister Loseto ha concluso: “Non ho ancora avuto modo di incontrare mister Mignani ma lo conoscerò al suo rientro. Ho conosciuto ed apprezzato il diesse Ciro Polito, uno che conosce la Lega Pro a menadito ed il Bari potrà recitare un ruolo importante nel campionato di Lega Pro. Con il mister ci sarà modo di conoscersi, confrontarsi su metodologie e collaborare sperando di potergli mettere a disposizioni giovani che possano dare una mano alla Prima Squadra. Mister Mignani, nonostante le difficoltà del Covid che ha caratterizzato il ritiro del Bari, ho visto che ha mantenuto alto il livello di concentrazione, dalle sfide calcio tennis, agli allenamenti, concludo che sono sicuro stia nascendo un bel gruppo”. (Ph. su Frattali di Tess Lapedota).

M.I.

 

 

 

 

 183 total views,  1 views today

Condividi sui Social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *