Sport

Grosso: “Complimenti ai miei ragazzi”

Seconda vittoria consecutiva per la compagine barese che ha battuto la Cremonese e si è proiettata al quarto posto. Altri tre punti fondamentali nella corsa playoff. Il tecnico Grosso non ha modificato questa volta la formazione che ha battuto la capolista Frosinone ad eccezione di Basha squalificato, sostituito da Petriccione. Nel primo tempo, Kozak per il Bari e Scappini per la Cremonese, hanno creato le occasioni più importanti rivelandosi le spine nel fianco delle difese avversarie. E’ stata tuttavia una partita molto tattica, accesa dai veloci cambi di fronte. Il secondo tempo è iniziato senza novità tattiche e di formazione. E’ la Cremonese a prima ad essere pericolosa con Brighenti e Scappini, abili ad anticipare i difensori baresi. Il tecnico Grosso ha gettato nella mischia Brienza al posto di Henderson, rivelandosi una delle scelte migliori della partita. Il Bari ha cambia marcia e messo la sesta. Brienza ha impegnato il portiere subito con un tiro da fuori aria. Poi, sull’asse Sabelli-D’Elia è nata l’azione che ha condotto al vantaggio barese. D’Elia ha armato il suo destro e ha mirato dritto in porta battendo Ujkani. La Cremonese non ha accusa il colpo, al contrario, ha cercato il pareggio chiudendo in difesa il Bari che ha respinto l’assedio a Fuerte Apache. Al trentaduesimo della ripresa Pesce ha colpito il palo. Due minuti più tardi, Scappini ha impegnato severamente di testa Micai nella parata, quella più difficile della serata e la palla è stata deviata in angolo. La Cremonese ci ha provato sino al triplice fischi, ma l’impresa dei biancorossi è ardita è darà maggiore morale alle truppa di Grosso.

LA VOCE DEL TECNICO – Al termine della vittoria ha parlato il tecnico Fabio Grosso complimentatosi con i suoi ragazzi: “Siamo stati bravi, abbiamo disputato una partita da squadra, tosta, contro un avversario che aveva perso quattro partite finora in campionato. Abbiamo portato a casa un risultato voluto, cercato e ottenuto. Siamo contentissimi. Più bravi nella gestione della palla con l’entrata di Brienza, abbiamo guadagnato metri e trovato il gol. Quando siamo stati coraggiosi siamo riusciti a mettere in difficoltà la Cremonese. Pensare di non concedere niente ad un avversario del genere, in casa loro, penso sia impossibile. Faccio i complimenti ai ragazzi per la voglia e la determinazione che ci hanno messo. Oggi sono stati tutti protagonisti. Non guardiamo la classifica, perché nel momento in cui l’abbiamo fatto ci siamo soffermati troppo e ci siamo distratti”.

 

TABELLINI

CREMONA-BARI: 0-1

Marcatori: 19′ st D’Elia

BARI (4-3-3): Micai 6.5; Sabelli 7, Marrone 6.5, Gyomber 6, D’Elia 7.5; Busellato 6.5, Petriccione 6, Henderson 6 (11′ st Brienza 7), Anderson 6, Galano 6 (35′ Tello s.v.), Kozak 6.5 (40′ st Nenè 6.5).
A disp: De Lucia, Diakhitè, Oikonomou, Improta, Balkovec, Empereur, Tello, Iocolano, Brienza, Floro Flores, Nené, Andrada. All: Fabio Grosso 7.5.

CREMONESE (4-3-1-2) – Ujkani; Cinaglia, Canini, Claiton, Renzetti; Croce (34′ st Gomez), Pesce, Arini (28′ st Cavion); Castrovilli; Brighenti (15′ st Scamacca), Scappini. All. Attilio Tesser
A disp: Ravaglia, Procopio, Sbrissa, Piccolo, Cavion, Scamacca, Marconi, Perrulli, Macek, Juanito, Cinelli, Garcia.

Arbitro: Aureliano di Bologna
Assistenti: Imperiale, Cipressa
4° uomo: Sozza.

Note. Espulso: . Ammoniti: Busellato (B)

M.I.

 


Pubblicato il 17 Febbraio 2018

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio