A Bari la sosta si paga due volte
16 Settembre 2017
“Nessuno ci può fermare: noi ci crediAmo ancora”
19 Settembre 2017

Grosso: “Dobbiamo rifarci subito”

Neanche il tempo di fermarsi a riflettere sulle sconfitte, che bisogna ripartire. La Cremonese già battuta in Coppa Italia si ripresenta al San Nicola: “Abbiamo subito la possibilità di poterci rifare. Nelle ultime gare ci abbiamo messo del nostro per perdere. Dobbiamo cambiare l’esito finale delle partite.   Non siamo assolutamente contenti di questa situazione. Siamo delusi, inutile negarlo, e non vediamo l’ora di cambiare rotta. I risultati ci dicono che non abbiamo ancora trovato l’assetto ideale. Guardare la classifica adesso non fa piacere. Significa che qualcosa non funziona. C’è tempo per rimettere le cose a posto, a partire dalla sfida di domani”.

Abbiamo le idee chiare su quello che dobbiamo fare. Al di là di chi scenderà in campo dobbiamo limitare gli errori che stiamo commettendo e che ci stanno penalizzando oltre modo. Ci stiamo amalgamando. La rosa è stata completata gli ultimi giorni di mercato. In queste gare abbiamo affrontato squadre già rodate e a tratti questo si sta vedendo purtroppo. Stiamo pagando a caro prezzo questa situazione”. 

Otto reti subite in duecentosettanta minuti e un reparto arretrato che ha subito diverse variazioni nell’undici titolare. Un dato che fa riflettere: “Fin dalle prime gare, pur con qualche sbavatura, la fase difensiva è sempre stata all’altezza della situazione. Nel precampionato avevamo a disposizione solo due centrali. In seguito sono arrivati Marrone Gyomber. Tutti e quattro i giocatori a disposizione hanno le qualità per far bene. Possiamo tornare ad essere competitivi. Spero di trovare quanto prima gli interpreti che possano darci un pizzico di continuità”. Per quanto concerne la formazione si prospettano almeno un paio di cambi rispetto alla sfida del Partenio. Sicuri del posto al momento solo Micai, Marrone, Tello, Basha Improta mentre Galano potrebbe tornare in panchina. Ulteriori decisioni verranno prese al termine dell’allenamento odierno. E a proposito di Micai Grosso ci tiene a fare una precisazione. Da quando è sulla panchina biancorossa l’ex allenatore della Primavera della Juventus raramente si è sbilanciato sulle prestazioni dei singoli ma concede uno strappo alla regola per prendere le difese del 24enne portiere mantovano, finito nel mirino della critica a causa degli errori commessi nell’ultimo turno di campionato. Alessandro è un nostro punto di riferimento e continuerà ad esserlo. Può capitare una giornata storta. Gli errori servono per poter andare avanti. Il suo valore non è in discussione. Tornerà ad essere protagonista com’è sempre stato. Ha un fastidio alla spalla ma è sempre a disposizione dei compagni e della squadra. Questo dimostra l’attaccamento che ha nei confronti del club e della città”.

M.I.

 

 782 total views,  1 views today

Condividi sui Social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *