“Il mio benvenuto a Carrieri e Caroppo, continuo a credere nella Puglia”
30 settembre 2017
La serpe in seno
3 ottobre 2017

Grosso: “Dovevamo chiuderla o essere in grado di pareggiarla”

 

Un brutto Bari perde in trasferta 1 a 0 contro lo Spezia, allo stadio “Alberto Picco”, nella settima giornata di andata della Serie B. I biancorossi escono con le ossa rotta dallo stadio ‘Picco’ di Spezia, conseguendo così la quarta sconfitta stagionale nonostante la superiorità numerica non sono riusciti a scardinare la difesa ligure chiusa in difesa e arguta a sfruttare la minima disattenzione dei biancorossi, La prima occasione del Bari è giunta sui piedi di Fiamozzi, dopo un cross dalla sinistra di Improta. Immediatamente dopo Floro Flores ha servito Tello, che da due metri ha messo la palla al lato. Nella ripresa si sono invertite le parti ed i liguri hanno preso il pallino: la prima conclusione è stata di Vignali, ma il tiro si è perso a lato. Poi una decisione arbitrale dubbia: Improta trattenuto in aria di rigore è stato ammonito per proteste. Dopo un fallo su Cissé, appena entrato per Capelli è stato espulso per doppia ammonizione ed i biancorossi con l’uomo in più non sono riusciti ad approfittarne. I liguri, però, sugli sviluppi di un calcio di punizione sono passati in vantaggio con un potente tiro da fuori aria di Lopez che beffa Micai. Inutile l’assedio finale dei biancorossi, ai quali viene negato un calcio di rigore evidente per un fallo di mano di Ceccaroni. La prossima partita si torna a giocare in casa per i biancorossi che dovranno affrontare l’Avellino.

La voce del tecnico – Al termine della partita a Radionorba, Fabio Grosso ha analizzato la sconfitta: “Abbiamo fatto la partita che dovevamo fare ma non siamo stati bravi a concretizzare le buone occasioni prodotte. Non dobbiamo pensare a questo ma a migliorare e crescere. Partite come queste non si possono regalare così. Da gare del genere bisogna saper tirare fuori almeno un punto, che nella fattispecie sarebbe stato anche poco per la mole di gioco prodotta. Non giudico mai le decisioni dell’arbitro. E’ stata però una partita un po’ strana da questo punto di vista”.

TABELLINI

SPEZIA-BARI
Marcatori: 39′ st Lopez.

SPEZIA (3-5-2)
Bassi; De Col, Capelli, Ceccaroni; Vignali, Pessina, Bolzoni (dal 21′ st Soleri), Maggiore, Lopez; Marilungo (dal 35′ st Acampora, Granoche (dal 31′ st Giani).
A disposizione: Desjardinis, Saloni, Forte, Augello, Calabresi, Okereke, Terzi, Mastinu, Masi.
Allenatore: Gallo.

BARI (3-5-2)
Micai 6; Capradossi 5.5, Marrone , Gyomber 5.5, Fiamozzi 6, Tello 5 (dal 10′ st Cissé 5.5), Basha 5, Busellato 6 (dal 41′ st Galano 5), Improta 6; Brienza 5.5 (dal 26′ st Petriccione s.v.), Floro Flores 5.
A disposizione: Conti, De Lucia, Cassani, Anderson, Iocolano, Nené, Kozak.
Allenatore: Grosso 5.

Arbitro:  Ros di Pordenone.
Assistenti: Bresmes e Scatragli.
4° Uomo: Meraviglia.

Note. Ammoniti: Tello, Maggiore, Improta, Lopez, Busellato, Basha. Espulso: al 30′ st Capelli per doppia ammonizione.

Il migliore in campo – Busellato 6 Il suo voto potrebbe essere superiore, ma insieme a tutta la squadra stentano la sufficienza, perché non basta avere il pallino del gioco se alla fine non si riesce a pungere. Ispira gli attaccanti, ma da lui ci si può aspettare di più. Da rivedere.

M.I.

 

 

183 Visite totali, 1 visite odierne

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *