Cave abbandonate, il fascino dell’innaturale
6 aprile 2018
Il pipistrello? Un amico dell’uomo
7 aprile 2018

Grosso: “Non facciamo tabelle, pensiamo una partita alla volta”

Continuare a vincere per rimanere tra le prime quattro, è l’obiettivo di Fabio Grosso, in attesa di sapere quanto prima se al suo Bari saranno inflitti dei punti di penalizzazione per il mancato pagamento dei contributi, ma la società non ha al momento smentito né tanto meno sono giunte dalla Lega comunicazioni ufficiali, ma solo indicazioni trapelate da più fonti ed autorevoli di informazione.Il Bari dopo il Lunedì dell’Angelo vuole proseguire la sua striscia battendo un’altra formazione campana, la Salernitana dell’ex Colantuono. Il tecnico dei pugliesi ha presentato così ieri il match del San Nicola dove è prevista una curva sud tutta esaurita, e scambio di vessilli tra le tifoserie, gemellate da oltre vent’anni: “Noi ogni partita vogliamo e giochiamo per i tre punti. Non faccio comunque tabelle, ragioniamo una alla volta. Per il momento ci sono a disposizione tanti punti. Noi abbiamo lavorato in settimana per mettere in difficoltà la Salernitana, conoscendone pregi e difetti. Dispongono di giocatori offensivi e giovani interessanti”. Più in generale ha detto il tecnico: “Siamo una squadra composta da buoni interpreti, e per assemblarla ci sono due strade: tagliare fuori più della metà della rosa e puntare su undici ragazzi, oppure costruire e crescere, e bisogna inevitabilmente passere per dei buchi per realizzare ciò. Personalmente non faccio la corsa contro il tempo, perché mi serve la qualità di tutti. Abbiamo, ad oggi, fatto tanti punti e raramente sento dire che siamo stati in grado di fare belle partite. Altrove sono contenti, se guardiamo le altre rose scopriremmo tante cosa ma preferisco non farlo, per lo meno in questo dato momento”. Un allenatore apparso quanto mai enigmatico che non ha dato spiegazioni sulla sua presenza a Benevento infrasettimanale. Ci saranno però due rientri, importanti, quali Brienza ed Anderson: “Ciccio non può giocare dall’inizio, è rientrato da troppo poco per rischiarlo dall’inizio, ma può essere molto utile a gara in corso. Anderson è uscito per un trauma, e la sua condizioni è ottimale, giocherà da subito”. Infine la guida tecnica ha concluso parlando di Colantuono e su qualcosa che racconterà più in la: “Mi sono chiesto in questi giorni come mai tanti allenatori non sono riusciti ad imporsi a Bari. Nell’arco di questo tempo qualche risposta me la sono data. Questa città ha tanti spettatori, ma anche altre squadre possono pretendere qualcosa. Ho grande rispetto dei colleghi, a maggior ragione di Colantuono, mio predecessore. Le difficoltà che trovano gli allenatori a Bari, ve le svelerò ma non è ancora tempo”. Parole che lasciano il punto interrogativo, anche se probabilmente il tecnico avrà voluto spostare la tensione del risultato su di lui, per evitare pressioni sui giocatori che sono chiamati a disputare una gara da tre punti e ad isolarsi dalle tante voci che potrebbero facilmente distogliere la concentrazione. Con ogni probabilità sarà schierata la seguente formazione: 4-3-3 con Micai tra i pali; Anderson, Marrone Gyomber (Empereur), Sabelli, Basha, Henderson, Tello; Cisse, Nene, Improta con Ciccio Brienza e Galano che subentreranno a gara in corso, salvo all’ultimo il tecnico decida di rilanciare Cristian Galano ancora fermoa quota tredici reti, dal primo minuto.

CURIOSITA’&STATISTICHE –In B tra la compagine barese e quella campana al San Nicola si sono disputati 18 incontri, per ben dieci volte i biancorossi si sono imposti, per sette hanno pareggiato e solo una volta hanno persa. L’ultima gara presso l’astronave barese si è disputata in data 3 Dicembre 2016 ed è terminata 2-0 per i Galletti con reti di De Luca e Daprela ed in panchina c’era proprio mister Colantuono che oggi siederà sul versante opposto. Ad arbitrare il match tra Bari e Salernitana sarà Antonio Di Martino della sezione di Teramo, incontro valevole per la 34° giornata, mentre gli assistenti di gara saranno Borzomi e Lombardi, il IV Uomo il signor Marinelli. Il fischietto abruzzese che dirigerà la gara ha già arbitrato i biancorossi in un precedente favorevole, ovvero nel turno di Tim Cup contro il Cosenza, battuto dai pugliesi per 1-0 il 9 Agosto 2016, esattamente nella gara di esordio di Roberto Stellone, esonerato quasi subito a stagione in corso.

La Fc Bari 1908 sulle irregolarità in merito al pagamento dei contributi:“Tutto nella norma”

Da circa dieci giorni era trapelata l’indiscrezione secondo la quale vi sarebbero irregolarità in merito al pagamento dei contributi da parte della Fc Bari 1908. Dopo alcuni giorni di silenzio alla vigilia della partita odierna contro la Salernitana, è arrivata in tarda serata la risposta della società che fa ben sperare: “Il pagamento degli stipendi e dei contributi, afferenti la mensilità di Gennaio e Febbraio 2018, è stato regolarmente ottemperato secondo la normativa prevista”. Pertanto, le dichiarazioni, a tratti enigmatiche di mister Grosso, a questo punto, forse si riferiranno al calciomercato prossimo o a eventuali sassolini che si vorrà levare il tecnico ex Juve, nel caso centrasse l’obiettivo della qualificazione ai playoff, oltre sarebbe la realizzazione di un sogno per una piazza che ambisce da tanti anni alla massima divisione e il coronamento per la sua giovanissima carriera da professionista.

M.I.

 

164 Visite totali, 1 visite odierne

Condividi sui Social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *