Sport

Grosso predica calma: “Dobbiamo continuare a mantenere equilibrio e lucidità”

Il Bari ha espugnato il “Libero Liberati”, conquistando la terza vittoria consecutiva, grazie alle prime reti biancorosse di Henderson e Marrone e centrando l’aggancio al Palermo al terzo posto in virtù del pareggio dei rosanero. Il tecnico Grosso contro la Ternana di De Canio ha riproposto Basha in cabina di regia e Tello al posto di Busellato. In tribuna Franco Brienza per un problema muscolare al collo, ma quasi certamente tornerà a disposizione per l’impegno infrasettimanale martedì contro la Spezia. L’attacco è stato affidato al trio Anderson, Kozak e Galano. La partenza è stata di marca biancorossa. Dopo solo due minuti è giunto il vantaggio grazie alla prima rete italiana dello scozzese Henderson, alla sua quinta partita in un campionato italiano. Biancorossi che ne escono rafforzati anche nel possesso palla e nella netta superiorità in campo, nonostante sotto porta sono mancati ancora una volta di incisività ed i gol sono arrivati ancora da giocatori di altri reparti. Al decimo del primo tempo a pareggiare è stato l’ex Marino Defendi che non ha esultato. Nella ripresa il Bari ha conquistato ulteriore terreno e schiacciato la squadra umbra. Le conclusioni più pericolose da ambo le parti, per Anderson del Bari e Tremolada per la Ternana. Tuttavia, al minuto diciassettesimo della ripresa Marrone sugli sviluppi di un corner svetta più alto di tutti, trafiggendo il portiere umbro e regalano il gol vittoria. Nel finale prima Improta e Kozak sprecano l’occasione di archiviare il match, ma martedì sera si scende di nuovo in campo, questa volta al ‘San Nicola’ ed i pugliesi devono provare a continuare questo filotto di vittorie.
LA VOCE DEL TECNICO – Al termine della partita ha parlato Fabio Grosso ai microfoni di SkySport: “Sono molto contento della partita fatta contro una squadra che ha cambiato allenatore, perciò faccio i complimenti, siamo stati bravi a portare a casa questo risultato. Nella ripresa guadagniamo più punti? Forse siamo più bravi a sfruttare gli spazi. Siamo in un ambiente che pretende tanto, come è giusto che sia, ma il campionato è difficilissimo, dobbiamo mantenere equilibrio e lucidità giusta. Continuare a credere in quello che facciamo, più in là vedremo dove staremo e continueremo a scalare la vetta”.
IL MIGLIORE IN CAMPO – Marrone 7 – Il suo Bari ha alzato la saracinesca, oggi ha subito gol dopo 180’minuti in cui Micai aveva eretto un muro, ma non solo, Marrone insieme a Gyomber ha ridato sicurezza al reparto difensivo che dopo il calciomercato di Gennaio ne era uscito con le ossa rotta. Squadra ricompattata ed adesso il reparto difensivo è la prima certezza dell’undici di Grosso. Inoltre la perla è il primo gol con la maglia biancorossa che vale tantissimo oltre all’aggancio al Palermo, e martedì sera c’è subito un nuovo test, per continuare a sognare e far sognare i propri tifosi.
TABELLINI
TERNANA-BARI: 1-2
Marcatori: 2′ Henderson, 10′ Defendi, 17′ st Marrone
TERNANA (3-4-1-2): Plizzari; Vitiello, Favalli, Valjent; Defendi, Paolucci, Tremolada (23′ st Piovaccari), Statella (30′ st Carretta); Rigione; Angiulli (7′ st Varone), Montalto. A disp: Sala, Signorini, Varone, Piovaccari, Finotto, Ferretti, Repossi, Zanon, Carretta, Signori, Gasparetto, Bordin. All. Luigi De Canio
BARI (4-3-3): Micai 6; Sabelli 6, Marrone 7, Gyomber 6, D’Elia 6; Tello 6,Basha 6, Henderson 6.5 (43′ st ), Anderson (14′ Improta), Galano (34′ st Cissè), Kozak.
A disp: Berardi, De Lucia, Diakhitè, Balkovec, Petriccione, Empereur, Iocolano, Nené, Andrada, Busellato, Cissè. All: Fabio Grosso.
Arbitro: Marinelli di Tivoli
Assistenti: Intagliata, Formato
4° uomo: D’Ascanio
Note. Espulso: . Ammoniti: Montalto
M.I.


Pubblicato il 25 Febbraio 2018

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio