Porto turistico, arriva il terzo o quarto grande progetto: sarà la volta buona?
9 febbraio 2018
Nave Taranto, tre volte a fondo
10 febbraio 2018

Grosso: “Riportare serenità ed entusiasmo”

Dopo l’appello di ieri comparso sul sito ufficiale del presidente Mino Giancaspro all’unità e restare vicino alla squadra perché si stanno mettendo le basi per una stagione da protagonisti il prossimo anno, fermo restando che in questa nulla è da buttare perché è tutto ancora possibile e realizzabile.  Fabio Grosso ha tracciato ieri l’obiettivo della sfida con il Frosinone capolista, indicando un chiaro obiettivo: “Riportare serenità nell’ambiente e ritrovare entusiasmo che fino a poco tempo fa ci accompagnava ogni partita e rendeva invincibili in casa”. Ha poi proseguito: “Sono convinto che ne verremo fuori già da questa gara. Ritengo di essere il responsabile primo e assoluto, soprattutto quando le cose non vanno. In settimana proviamo a lavorare su aspetti determinanti. Questa settimana abbiamo toccato il discorso del timore, nel mio percorso c’è sempre stato coraggio, anche con questi ragazzi, con cui siamo anche arrivati più in alto di quello che avremmo meritato. Io sono convinto di aver a disposizione un gruppo sano e serio. Ovviamente sappiamo che abbiamo una responsabilità importante: in un ambiente così è più facile deprimersi quando le cose non vanno bene. Abbiamo una grandissima occasione, affrontare la squadra capolista, e questo deve essere un motivo in più per fare il massimo”.

Sui singoli: Abbiamo fuori Oikonomou, Cissè e Salzano per infortunio. A Salzano faccio un grosso in bocca al lupo perché ha avuto un brutto infortunio: si è sempre allenato bene, era parte integrante di questo gruppo. Oggi ha preso una botta Brienza ed è in dubbio. Così come Tello, che è rientrato solo ieri. I miei cambi di formazione? Io credo in quello che faccio e dico. Per me non sono importanti i numeri con cui viene schierata una squadra. Abbiamo sì cambiato spesso ma siamo una squadra che per crescere doveva conoscersi. Eravamo arrivati ad avere una certa continuità: con questo mercato abbiamo avuto l’innesto di altri giocatori che dobbiamo ora integrare come fatto con quelli che c’erano prima”. Le indicazioni sulla possibile formazione, non chiarissime ma tutto fa presagire di un ritorno ad un 3-5-2 a trazione offensiva: Sabelli a sinistra per far giocare Anderson a destra? Può essere una soluzione. Marrone e Basha? Ho ancora qualche dubbio. Con Luca abbiamo disputato bene sia partite a quattro che a tre. Per quanto riguarda Basha sicuramente questa settimana l’ho visto meglio e potrà essere protagonista della partita. Se c’è un’alternativa a Improta? Abbiamo giocatori che possono ricoprire anche quel ruolo”. A centrocampo il ballottaggio tra Basha e Marrone, vede favorito il nazionale albanese mentre Improta potrebbe partire dalla panchina (in favore di un Iocolano che scalpita), salvo dovesse essere arretrato sulla corsia di centrocampo con licenza di inserimento. I precedenti storici vedono favoriti i Galletti che su otto incontri disputati, hanno vinto sette volte e pareggiato una; nell’ultima partita lo scorso anno, i biancorossi si imposero per una rete di misura grazie ad un gol di Furlan.

Marco Iusco  

 

269 Visite totali, 1 visite odierne

Condividi sui Social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *