Porta Futuro: ‘aspetta e spera’, altro che posti di lavoro…
3 marzo 2018
La “valanga” pentastellata travolge anche la città di Emiliano e Decaro
6 marzo 2018

Grosso: “Servirà ferocia per battere l’Avellino”

L’ultima impresa al ‘Partenio’ della compagine barese risale al 23 Novembre 2003 quando una doppietta di Spinesi servì a rimontare il gol di Kutuzov, con quest’ultimo che qualche anno dopo avrebbe vestito la maglia biancorossa. Alla vigilia della partita contro la formazione campana ha parlato il tecnico Fabio Grosso partendo dall’ultimo incontro saltato infrasettimanale: “Io personalmente avrei voluto giocare nel nostro stadio di sera. Ora abbiamo davanti un appuntamento complicato e siamo comunque felici che avremo il supporto dei nostri tifosi”. Sulla medicina che servirà al Bari per battere l’avversaria è sembrato molto chiaro: “Dovremo mettere ferocia, per superarli”.Sui singoli, dato che numerose saranno le assenze ha detto, spiegando che Galano davanti è pericoloso dovunque: “Non ci saranno per motivi diversi Salzano, Oikonomou, Brienza, Floro Flores, Empereur e anche Busellato che è stato contagiato da un virus che sta circolando nello spogliatoio e spero non faccia altri danni. Galano a sinistra? Io sono convinto possa ricoprire varie zone del campo. Credo abbia disputato ottime partite, è il nostro capocannoniere, penso che Cristian possa attaccare la porta partendo anche da sinistra”. Quasi sicuramente nel tridente d’attacco sarà riproposto Improta con Anderson a questo punto pronto a subentrare a partita in corso. Sull’Avellino l’allenatore ha detto la sua: “Hanno molto entusiasmo ed in casa hanno un rendimento altissimo. Dobbiamo rispondere con agonismo trovando le soluzioni che abbiamo nelle nostre corde, se no si metterà male. Abbiamo una grandissima responsabilità morale perché la società si è prodigata per far sì che i tifosi domani siano presente”. La classifica non dovrà essere un’ossessione: “Siamo focalizzati sulla gara di domani, ma sappiamo altrettanto bene che alla fine di questo mese avremo le idee più chiare su quel che abbiamo fatto e quel che potremo fare. Non ha senso guardare la classifica, mancano troppi punti. Va guardata fra un pochino. E’ una classifica bugiarda per via dei rinvii. Dobbiamo mantenere alta la concentrazione guai ad abbassarla”.  In mediana ballottaggio Petriccione- Basha con il secondo favorito, mentre in difesa conferme per Marrone-Gyomber.

Marco Iusco

 

431 Visite totali, 1 visite odierne

Condividi sui Social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *