Sempre la stessa storia, quando assunzioni fa rima con elezioni
12 Settembre 2017
Miniere di sabbia
13 Settembre 2017

Gyomber: “Speriamo di vincere la prossima”

La settimana scorsa era con la nazionale slovacca a giocare in campo internazionale. E’ un giocatore di proprietà della Roma, ma di grande prospettiva e potrà portare un grande contributo alla causa biancorossa. L’ex Catania presentato alla stampa biancorossa ieri ha esordito parlando della bruciante sconfitta contro il Venezia: “Da quando sono qui non abbiamo fatto tante cose tatticamente, ma ci siamo allenati duramente, sono rimasto un po’ sorpreso dal livello degli allenamenti qui: né a Roma né a Pescara ho lavorato così. La sconfitta col Venezia? Abbiamo fatto possesso palla tutta la partita, è mancata un pizzico di ignoranza davanti alla porta”.

Sulla difesa e se si sente già leader ha risposto: “Non so se voglio essere leader, io voglio far parte della squadra e aiutare i miei compagni. E’ vero che forse il Bari ha subito un po’ di gol in più, ma speriamo di fare noi più gol degli avversari”.

A riguardo della sua carriera e del suo trasferimento a Bari, ha detto: “Penso che sono stato un po’ sfortunato, sono due anni che ho infortuni. Spero quest’anno di fare bene e non avere finalmente infortuni. Questo chiedo. La trattativa col Bari? Ad una settimana dalla fine del mercato è uscita questa cosa, ho parlato col direttore sportivo e sono felice di essere qui”. Sulle sue specifiche tecniche ha detto: “A me piace giocare anche la palla e di testa penso che non sono scarso essendo alto. E’ vero, mi hanno provato anche terzino e davanti la difesa: qualsiasi ruolo per me non è un problema. Totti? Mancherà tantissimo, una leggenda e un giocatore straordinario. Per quanto riguarda il nostro rapporto, lui ha parlato con me come con tutti gli altri, ma è stata veramente una fortuna per me stare in spogliatoio con lui”.

La prossima battaglia, sportiva sarà contro la capolista Frosinone ma il gigante Gyomber ha predicato calma ed umiltà: “Io credo che tutti gli avversari si possono bloccare giocando il meglio possibile. Solo questo può aiutare, tutti hanno qualità, saranno bravi ma speriamo di esserlo noi più di loro e vincere la partita. Partiamo sempre dallo 0-0!”.

M.I.

 

 1,331 total views,  2 views today

Condividi sui Social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *