Apulia Film Commission, continua a girare la giostra dei contributi, film e sale cinematografiche
12 Ottobre 2012
Pecore ‘gentili’ e pecore ‘carfagne’
13 Ottobre 2012

I biancorossi in cerca della vittoria per sfatare il tabù trasferta

Juve Stabia-Bari. Entrambe le compagini sono pronte a sostenere questo delicato turno. Il mister delle vespe Piero Braglia ha esaminato il buon andamento dei pugliesi mettendolo a confronto con il rendimento mostrato nelle ultime uscite dai suoi. Il punto a sfavore dei campani, sarà sicuramente l’emergenza infortunati, molti titolari salteranno l’impegno di oggi pomeriggio, salvo recuperi lampo.Il tecnico toscano ha messo in risalto il dualismo in porta tra i due estremi difensori, non estremizzando le scelte fatte, ma premiando chi al momento è apparso più in forma. Il titolare sarà Nocchi, panchina quindi per l’ex Fiorentina Seculin. Braglia è tornato sulla vittoria di Piacenza contro la Pro Vercelli, se da un lato si è detto contento del risultato, dall’altro ne ha approfittato per far venir fuori i lati negativi. Secondo l’allenatore la prestazione vista è stata a corrente alternata, ai primi trenta minuti in cui la squadra ha mantenuto un buon ritmo di gioco, segnando tre reti, sono seguiti momenti dove si è lasciato troppo campo agli avversari, rischiando di riaprire un match ormai chiuso. In generale la gara con i vercellesi non è stata alla pari di quella con il Grosseto o il Padova.Analizzando l’impegno del nono turno, Braglia ha elogiato le caratteristiche del Bari, ricordandone le doti e la classifica effettiva, come qualità gli ricorda il Pescara dello scorso anno. Secondo il suo parere giocatori come Bellomo, Iunco, Caputo e Galano garantisco la differenza in mezzo al campo, favorendo la rapidità e l’agilità di movimento da parte dell’intera manovra biancorossa. Per cui spera che possano giocare una grande gara sotto tutti i punti di vista, con grinta ed alta intensità sin dall’inizio, concedendo pochissimi spazi agli ospiti, per conquistare un risultato positivo, con fame di vittorie e successi. Venderanno cara la pelle sfruttando il fattore ambientale.Nella conferenza stampa di ieri ha parlato anche Torrente soffermandosi sui prossimi rivali, giudicandoli molto positivamente ed ostici tatticamente da affrontare. Al meglio della condizione possono far male all’avversario avendo dalla loro una buona organizzazione difensiva ed una tifoseria molto calda che farà darà il suo contributo fino al novantesimo.L’allenatore dei galletti ha elogiato lo spirito dei suoi, capaci di mettere ottenere sul campo diciassette punti mettendosi alle spalle la penalizzazione iniziale. La differenza la stanno facendo i singoli interpreti, attorniati dall’armonia e dalla forza di un gruppo coeso.In ragione di questo si attende dalla sua squadra delle conferme sotto l’aspetto della personalità, della qualità di gioco e della mentalità evitando ogni tipo di calo di concentrazione; se riusciranno ad essere più concreti e cinici sotto porta evitando di ripetere la debacle di Verona, potranno tornare in Puglia con i tre punti.Nel Bari è forte la voglia di riscattare la sconfitta dello scorso anno, i ragazzi sono preparati al meglio per far bene. Nel ritiro pre-partita di Corato, anticipato di 24 ore per gestire e preparare al meglio la trasferta campana, Torrente ha potuto mescolare le carte, avendo tutta la rosa a disposizione, fatta eccezione di Ristovski impegnato con la sua nazionale. Il 3-4-3 quasi certamente sarà il modulo scelto.In difesa sicuro il rientro di Dos Santos al posto di Altobello, Romizi non ce l’ha fatta a recuperare dalla botta alla caviglia presa contro il Vicenza, quindi avremo Filkor a fare da ala in grado di coprire e garantire maggiore solidità in mezzo preferito a Sciaudone. Ballottaggio iniziale tra Galano ed Albadoro, con il primo in vantaggio sul compagno di reparto. Le formazioni probabili dovrebbero essere queste, nella Juve Stabia sicura l’assenza per infortunio di Acosty, Improta, Agyei, Bruno e l’attaccante nigeriano Mbakogu. Stando però alle indiscrezioni emerse gli ultimi tre potrebbero farcela poche ore prima del fischio iniziale.Assente Danilevicius impegnato con la Lituania nelle qualificazioni mondiali e Cellini squalificato.Il tecnico Braglia si affida ad un 3-5-2, con Nocchi in porta, Scognamiglio, Figliomeni e Murolo in difesa, Baldanzeddu, Genevier, Mezavilla, Caserta e Gorzegno al centro, Erpen in sostegno della punta Mbakogu. In panchina siederanno Seculin, Maury, Dicuonzo, Doninelli, Jidayi ed in caso di recupero Agyei e Bruno.Il Bari parte con il 3-4-3, il dubbio Galano o Albadoro verrà sciolto poco prima del match. La formazione dovrebbe essere questa Lamanna, Ceppitelli, Dos Santos, Polenta, Sabelli, Filkor, Bellomo, Defendi, Iunco, Caputo, Galano. A disposizione Pena, Borghese, Altobello, Rivaldo, Sciaudone, Aprile ed Albadoro.Appuntamento alle ore 18 allo stadio “Menti” di Castellamare di Stabia per il primo anticipo della nona giornata della Serie B. Sperando di vedere il Bari ancora agganciato alle posizioni che contano.

Davide Annicchiarico

 716 total views,  1 views today

Condividi sui Social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *