Ora c’è la ‘diffida’: svolta nella vertenza operatori socio-sanitari all’Asl/Bat
25 Novembre 2021
Antenucci: “Ci sono sempre stato, ma ora pensiamo solo all’obiettivo”
25 Novembre 2021

“I dati positivi della Puglia? Non mi sorprendono, locomotiva del Sud”

 

“I dati positivi della Puglia? Non mi sorprendono, locomotiva del Sud”: il noto economista romano, docente a Roma Tre professor Leonardo Becchetti “promuove” i dati economici della nostra regione così come presentati recentemente nel report di Banca di Italia. Lo abbiamo intervistato.

Professor Becchetti: secondo Banca di Italia la Puglia fa registrare un segno positivo pari al 6, 5 per cento. La sorprende?

“No. Sostanzialmente è in linea con il dato nazionale. Del resto nell’ anno precedente a causa pandemia, abbiamo avuto cifre del tutto negative e l’attuale è un rimbalzo che ci aspettavamo. Semmai il risultato della Puglia mi sembra un tantino più elevato in senso positivo rispetto al resto di Italia”.

Come mai?

“La vostra regione è una sorta di locomotiva trainante per tutto il Sud, la regione maggiormente vitale. Lo si deve a tanti fattori, il più rilevante è il senso di intrapresa e la vocazione imprenditoriale della gente di Puglia”.

I settori maggiormente brillanti sono risultati industria ed edilizia: perché?

“Quanto all’edilizia, nulla di veramente nuovo. Il merito principale è dei bonus che hanno giovato, una misura  utile. Per l’industria non è un mistero che la Puglia sia dotata di realtà industriali di prima grandezza e veramente apprezzabili”.

Tira il tessile…

“E’ un comparto che da sempre ha contraddistinto il nostro Paese. Parlo soprattutto dell’high design del vestire. Del resto quando andiamo all’estero e si vede una persona ben vestita si dice o si pensa che è italiano”.

PNRR, che fare?

“Col PNRR arrivano tanti soldi. Vanno spesi presto e bene con adeguate riforme. Bisogna dare attuazione rapida e soprattutto ragionevole. In questo gli enti intermedi, penso a regioni e comuni, devono collaborare infatti conoscono bene le esigenze e le caratteristiche del territorio”.

Bruno Volpe

 423 total views,  2 views today

Condividi sui Social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *