Cultura e Spettacoli

I sandali di Elisa Claps

Al Centro Sociale ‘P. Sacco’ a Rionero in Vulture, Ulderico Pesce porterà in scena uno spettacolo dedicato alla memoria della giovane di Potenza

L’ultimo caso risale a martedì scorso. Teatro dell’ennesimo femminicidio (e siamo a quota 105 in Italia solo per quest’anno): Salsomaggiore Terme, dove Meena Kumari ha perso la vita per mano del marito. E’ incredibile come nel giro di una decina di giorni la scomparsa di Giulia Cecchettin – che tanto ha messo a rumore l’opinione pubbliche – rischi di scivolare nel dimenticatoio, fagocitata dalle successive morti di Rita Talamelli (Fano, 20 dicembre) e Vincenza Angrisano, quest’ultima assassinata ad Andria lo stesso giorno della donna indiana di Salsomaggiore. Cerchiamo di non smarrire la memoria di nessuna di queste povere donne, a cominciare da Elisa Claps. E’ noto che questa giovane di Potenza, il 12 settembre 1993, venne uccisa nel sottotetto della chiesa della Trinità di Potenza ; il suo corpo fu rinvenuto il 17 marzo 2010 dopo essere rimasto  nascosto per diciassette anni, con l’evidente complicità di molti, restii a sollevare un caso che gettasse ombra sulla Curia locale. (Il suo assassino – il quale nel periodo in cui la sorte di Elisa Claps era ancora sconosciuta, fu giudicato colpevole anche dell’uccisione di una vicina di casa, Heather Barnett, compiuta il 12 novembre 2002 in territorio britannico – è attualmente recluso nel penitenziario inglese di Winchester (Hampshire), dove dal 2011 sta scontando la condanna a 40 anni per l’omicidio della suddetta Barnett. Al termine della detenzione nel Regno Unito, nel 2051, lo attenderebbe la carcerazione in Italia per ulteriori 30 anni, in esecuzione della sentenza di condanna per l’omicidio di Elisa). Per la sfortunata sedicenne, Ulderico Pesce, un teatrante lucano, ha scritto uno spettacolo teatrale ‘I sandali di Elisa Claps’ (il titolo dello spettacolo trae spunto da una toccante iniziativa che ha visto ancora protagonista Pesce, il quale, dopo aver raccolto diverse paia di sandali uguali a quelli che Elisa calzava quando è stata uccisa, li ha composti in una croce portata in corteo il 12 settembre di quest’anno, trentesimo anniversario dell’omicidio). ‘I sandali di Elisa Claps’ andrà in scena domenica 3 dicembre alle 18:00 nel Centro Sociale Pasquale Sacco in via Fiera a Rionero in Vulture. Interpretato dallo stesso Pesce, accompagnato da Pierangelo Camodeca (fisarmonica) e Samantha Franchino (canto lirico), lo spettacolo chiuderà la terza edizione della rassegna letteraria Visioni d’Autore, promossa dall’Associazione Vulcanica di Rionero in Vulture. Nel monologo i fatti sono narrati da Antonio, il padre di Elisa, un tabaccaio di Potenza con la passione per le rose. Un omaggio, questo lavoro, anche alla memoria di un uomo che, persa la fiducia nelle Istituzioni civili e religiose, è rimasto chiuso nel suo dolore sino alla morte, sopravvenuta nel 2014. Nella stesura del monologo Ulderico Pesce si è avvalso della collaborazione della signora Filomena e di Gildo, madre e fratello di Elisa. Al netto delle spese, il ricavato dello spettacolo sarà devoluto per il progetto voluto dalla famiglia Claps ‘Il cuore di Elisa nel cuore dell’Africa’.

Italo Interesse


Pubblicato il 1 Dicembre 2023

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio