L’Agricoltura pugliese ha in anticipo il nuovo assessore rispetto a tutti gli altri
10 Ottobre 2020
Diego Rivera: il nuovo progetto del cantautore salentino de La Municipàl
13 Ottobre 2020

Il Bari batte anche la Viterbese con un sonoro 0-3

Il Bari di forza supera anche la Viterbese a casa propria ed ottiene il terzo successo stagionale su quattro gare oltre alla momentanea vetta della classifica, in un campionato dove ci saranno tante mine vaganti. I Galletti si sono imposti per 0-3 allo stadio ‘Rocchi’ di Viterbo con le reti griffate da Antenucci al quinto minuto, di Valerio Di Cesare al 39’ e di D’Ursi, in chiusura del primo tempo, esattamente al 45esimo minuto, prima del recupero. Un’altra prova importante dei biancorossi guidati da mister Auteri che hanno sbancato una ‘scorbutica’ Viterbese in cerca di punti salvezza, e senza subire reti per la prima volta in campionato, era già successo ma in Coppa Italia contro la Spal.  Adesso, ci saranno più di nove giorni per poter lavorare alla prossima sfida delicata contro il Monopoli, partito invece male e ieri uscito sconfitto sul proprio campo contro un ottimo Teramo, che evidentemente non era una squadra di ‘brocchi’ che ha pareggiato contro il Bari, ma un rooster attrezzato e che farà la sua parte sino alla fine, contrariamente ai soloni ed improvvisati professori ed allenatori di calcio, non abilitati.

 

ANTENUCCI, GOLEADOR, ASSISTMAN E LEADER – La scorsa partita a Cava di Tirreni, in realtà soltanto qualche giorno fa, si era conclusa con Daniel Celiento miglior marcatore del Bari, per carità il difensore col vizietto del gol lo è ancora dopo la quarta giornata, ma è stato raggiunto da un ispiratissimo Mirco Antenucci, autore del gol in apertura e di giocate da fuoriclasse. L’equilibrio regna appena cinque minuti perché Antenucci ne approfitta di un intervento marchiano di Mbende e De Santis sul traversone di Ciofani dalla destra. Il tiro del numero sette biancorosso non ha lasciato scampo a Daga. Al ventitreesimo è salito in cattedra, Marras, titolare nel terzetto d’attacco con Antnucci e D’Ursi, il giocatore ha fatto partire un sinistro terminato fuori non di molto. Per Frattali pochi sussulti, il primo è stato da parte di Mbende, al quale ha dato seguito il pericoloso Tounkara, un paio di minuti più tardi, colpendo da posizione defilata il palo esterno. Sempre i padroni di casa ci hanno provatpo con un tiro di Rossi che sfiora l’incrocio dei pali. Poco prima del gol di marca biancorossa al 38’, Marras ci aveva provato a beffare Daga cn un pallonetto, ma il numero uno laziale si è rifugiato in corner, ed anche in quel caso il passaggio vellutato è stato realizzato da Antenucci. Sugli sviluppi dell’azione successiva, al minuto dopo, è arrivato il gol di Valerio Di Cesare di testa che ha svettato più alto del difensore avversario grazie all’assist di D’Orazio. Sul finire del primo tempo i biancorossi hanno messo il punto esclamativo dopo 45 minuti a ritmi alti, concedendo qualche pericolo agli avversari come è giusto che sia, perché chiariamo per chi non lo sapesse, che anche il Liverpool in Inghilterra ha perso una partita 7-2, e nel calcio come nella vita, mai dare niente per scontato solo perché sulla carta hai più forza o sei maggiormente attrezzato. Prima di rientrare negli spogliatoi, tuttavia, i pugliesi hanno segnato con D’Ursi che ha colpito di destro al volo senza lasciare scampo a Daga. Nella ripresa girandola di cambi da ambedue le parti, con pochi sussulti ed una gara frammentata per i falli di nervosismo, su tutti da segnalare Sabbione ai danni di un avversario che ha dato quasi una testatam sanzionata col cartellino giallo, ma anche sull’altro fronte ci sono state entrate da arancione/rosso. Quasi giunti al sessantesimo, mister Auteri ha gettato nella mischia Montalto e Candellone, rispettivamente per Marras e D’Ursi. Un Bari che nella seconda fase di gioco ha pensato più ad amministrare e a controllare contro una Viterbese che ha cercato in tutti i modi di segnare il gol della bandiera ma senza mai impegnare severamente Frattali. Al settantesimo il numero uno barese ha fatto sua una palla pericolosa. A venti minuti dalla fine, sostituzione anche per il migliore in campo, Antenucci, rimpiazzato dal Lollo per far rifiatare il centravanti. Tre punti pesanti e ora testa, come già scritto, al prossimo impegno tra quasi dieci giorni, contro il Monopoli.

LA VOCE DEI PROTAGONISTI –   A fine partita la società biancorossa ha messo a disposizione dei giornalisti, il tecnico Auteri: “Abbiamo dato continuità ed ho visto un buon approccio alla gara. Questa è stata una aprtita simile a quella di Cava dove gli avversari hanno tentato di aggredirci e noi siamo stati bravi ad uscire rapidamente. Siamo passati subito in vantaggio e rischiato poco contro una squadra, ripeto, organizzata. Dobbiamo migliorare alcune cose a livello individuale, perché alcuni sono arrivati in ritardo, ma ora avremo oltre una settimana per poter lavorare insieme”. La squadra tornerà ad allenarsi mercoledì. Infine, ad una nostra domanda su quanto sia sempre più leader Antenucci ha risposto: “Antenucci non lo scopro certo io, c’è uno zoccolo duro di giocatori come Mirco, Ciofani e non solo che danno un grande esempio per i compagni più giovani e meno esperti”. Uno dei marcatori della garra è stato Eugenio D’Ursi che ha realizzato il suo secondo gols tagionale dedicandola con l’esultanza alla sua piccola. Ad osservare la buona prova dei biancorossi, insieme al figlio e nipotino, c’era Aurelio De Laurentiis, patron del Napoli e guarito dal Covid.

TABELLINI

VITERBESE (3-5-2): Daga; Bianchi, Mbende, De Santis (61′ Ferrani); Bezziccheri (61′ Menghi), Bensaja (61′ De Falco), Urso, Salandria, Falbo; Tounkara, Rossi. A disp.: Borsellini, Maraolo, Ricci, Sibilia, De Falco, Macrì, Cappelluzzo, Scalera, Besea All. Maurizi.

BARI (3-4-3): Frattali; Celiento, Sabbione, Di Cesare (c); Ciofani, Maita, Bianco, D’Orazio; Marras (Montalto), Antenucci, D’Ursi (Candellone). A disp.: Liso, Marfella, Perrotta, Corsinelli, Citro, Minelli, Lollo, Semenzato, Montalto. All. Auteri

Arbitro: Vigile di Cosenza
Assistenti: Santi/Garzelli
IV: Pashuku
Marcatori: 5′ Antenucci (B), 39′ Di Cesare (B), 45′ D’Ursi (B)
Note – Ammoniti De Santis, Mbende, Tounkara (V), Di Cesare, D’Orazio, Celiento (B)“ ph. Tess Lapedota

Marco Iusco

 

 

 1,038 total views,  1 views today

Condividi sui Social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *