L’eventuale successo “giallo-rosso” alle regionali umbre dovrebbe preoccupare Emiliano
5 Ottobre 2019
Luigi De Laurentiis: “Si vede la mano del tecnico”
8 Ottobre 2019

Il Bari batte la Cavese con poker di gol

Il Bari di Vincenzo Vivarini ha centrato la prima vittoria interna ai danni della Cavese, la quale conferma al San Nicola la tradizione negativa. Un Bari quello di Vivarini riproposto col 3-5-2, con la novità di Berra nel centrocampo folto. Dall’altra parte mister Campilongo, con il 4-3-3 anche se in panchina sedeva il suo secondo, Vinacore a causa della squalifica. Il Bari che è partito all’arrembaggio è dopo un minuto ha sfiorato il gol con Hamlili. All’ottavo Scavone sugli sviluppi di una punizione di Costa calcia fuori di un soffio. Ma il gol di marca barese arriva al diciottesimo con Valerio Di Cesare sugli scudi. Qualche minuto dopo Bari vicino al raddoppio che poi è giunto al ventottesimo con Mirco Antenucci alla sua quinta rete stagionale e la prima su azione. Biancorossi spumeggianti, prima di chiudere il primo tempo  hanno sfiorato il tris con Bianco che ha colto la traversa. Nella ripresa spazio a Neglia, Schiavone, ma prima c’è stata la terza rete del motorino Costa, il quale al termine di una cavalcata ha trafitto il portiere Bisogno della Cavese. Quarta rete che ha chiuso i giochi è stato merito di Sabbione che ha aggredito l’avversario e da centrocampo ha realizzato la rete della domenica da oltre trenta metri. Prossima partita contro la capolista Ternana che quest’oggi ha vinto 3-2 contro il Catania.

La voce del tecnico–  Al termine della partita mister Vincenzo Vivarini autore di sette punti in tre partite, ha detto la sua: “Soddisfatto dei tre punti e della prestazione. Dobbiamo proseguire così senza montarci la testa. Attaccare, fare sempre pressione e giocare questo tipo di calcio. Costa? Può fare ancor amwglio, quello visto nella prima parte non era lui, ma dobbiamo continuare a crescere. Affrontiamo ora la Ternana nella migliore situazione”.

Marco Iusco

347 Visite totali, 8 visite odierne

Condividi sui Social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *