Se Pasculli fosse assolto Emiliano lo riporterebbe in giunta?
19 Ottobre 2012
Scemo di guerra, non di paese
20 Ottobre 2012

Il Bari è a lavoro per ottenere una vittoria utile alla classifica

Sarà un sabato di preparazione quello di oggi, visto che Bari e Brescia saranno impegnate lunedì sera alle 20,45 allo stadio “San Nicola” per il posticipo.Nella giornata di giovedì i lombardi hanno effettuato una doppia seduta d’allenamento, al mattino lavoro in palestra ed al pomeriggio sul campo del Centro Sportivo di San Filippo, con partitella finale. Daprelà e Rossi sono rientrati dagli impegni rispettivamente con la nazionale svizzera ed italiana ed hanno preso parte alla seduta con il resto del gruppo. Cragno è rientrato solo in tarda serata dalla convocazione con l’under 19.Salomon ha terminato l’allenamento anzitempo a causa di una botta subita al collo del piede sinistro appare in forse la sua presenza.Felipe ha proseguito il lavoro differenziato, il resto del gruppo era tutto presente agli ordini di mister Calori. La squadra ha svolto un ulteriore sessione di rifinitura ed avvicinamento alla gara ieri alle ore 15. Nelle rondinelle ha parlato il perno del centrocampo, lo slovacco Lasik, il quale ha detto di aver rivisto la gara contro il Novara ammettendo d’essere stati un po’ sfortunati, mettendoci però la loro parte nei goal dei piemontesi. La voglia di girare pagina è tanta, hanno intenzione di cambiare immediatamente l’andamento mostrato fin qui, per sfatare il tabù trasferta e tornare a vincere fuori casa. Rispettano il Bari, ma non hanno alcun timore, arriveranno in Puglia con l’idea di combattere per tornare alla vittoria. Secondo Lasik le sconfitte in trasferta non sono causa di un blocco mentale o di limiti tattici, ma sono dettate dal fatto che manca un po’ di cattiveria agonistica.Intanto i biancorossi continuano la loro preparazione in quel di Corato, per permettere i nuovi lavori di rizollatura, in previsione della stagione invernale; la squadra ha effettuato giovedì una doppia seduta. Durante la mattinata analisi tecnica e tattica, mentre nel pomeriggio si è tenuta un’amichevole contro la formazione locale terminata 8 ad 1 per il Bari. Due reti per capitan Caputo e Ceppitelli nel primo tempo, tripletta di Partipilo ed un goal a testa per Albadoro e Grandolfo nella ripresa. Non hanno partecipato alla partita Romizi, Bellomo e Iunco; le condizioni dei giocatori saranno valutate in questi giorni per capire quale sia la possibilità di vederli in campo nella partita del decimo turno. Tutti e tre sono usciti malconci dall’impegno scorso contro la Juve Stabia. I due centrocampisti sono stati tenuti a riposo per motivi precauzionali, mentre l’attaccante continua a soffrire di un affaticamento muscolare e dall’inizio della settimana sta lavorando separatamente.Si spera in un recupero immediato vista l’importanza ricoperta dal trio nello scacchiere di mister Torrente. Volendo ipotizzare delle formazioni il Bari potrebbe schierare un 3-4-3 con Albadoro al posto di Iunco, appare probabile la presenza di Bellomo, da valutare quella di Romizi, in caso non dovesse farcela sarà Filkor a coprire il suo ruolo in mezzo al campo. Gli undici scelti sarebbero questi Lamanna in porta, Ceppitelli, Dos Santos e Polenta in difesa, Sabelli, Filkor, Bellomo e Defendi a centrocampo, Albadoro, Caputo e Galano in attacco. In panchina Pena, Borghese, Altobello, Rivaldo, Sciaudone, Rivaldo, Aprile, Grandolfo. Nel Brescia Calori dovrebbe optare per un 3-5-2 con Saba a fare da sostegno all’attacco, per cui in porta Arcari, Stovini, Salomon, Di Maio in difesa, Zambelli, Lasik, Budel, Saba e Daprelà a centrocampo, attacco formato da Corvia e Caracciolo. In panchina Cragno, Rossi, Bouy, Scaglia, Picci, Martina Rini, Caracciolo Ant.Arbitro della partita sarà il sig. Dino Tommasi, guardalinee il sig. Longo ed Alessio, quarto uomo Pezzuto, Assistente di porta il sig. Cardella.Il Bari se vorrà far sua la partita dovrà imporre il proprio gioco a centrocampo, rompendo gli equilibri e stando attendo alle incursioni di Saba, schierato nella linea mediana, ma capace di dare il suo contributo in zona goal. Inoltre i biancorossi dovranno essere maggiormente incisivi in area avversaria, sfruttando al massimo ogni tipo di errore concesso dalla retroguardia bresciana, contenendo al minimo le incursioni e la spinta dalle fasce laterali delle rondinelle. La difesa dovrà prestare molta attenzione ai calci da fermo, evitando ogni tipo di svarione o dormita, Andrea Caracciolo e Corvia possono far male se lasciati liberi d’agire, sono attaccanti esperti e ben rodati in un campionato come quello di B. I cali di concertazione e l’abbassamento della manovra e dei ritmi non dovranno essere concessi. Il Brescia vorrà far propria la partita giocandosela fino all’ultimo e deve trovare davanti un Bari forte ed incisivo senza paura di sbagliare.

Davide Annicchiarico

 815 total views,  1 views today

Condividi sui Social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *