Primo PianoSport

Il Bari torna alla vittoria contro il Brescia e si regala i playout

Giovedì prossimo i biancorossi torneranno in campo contro la Ternana al San Nicola

Serviva la certezza della vittoria per disputare i playout ed i pugliesi ci sono riusciti giocando una gara gagliarda come non si vedeva da tempi. Al di là di un avversario dimezzato tra infortuni e squalifiche, e  forse la “pancia piena” il Bari non ha dato scampo agli avversari e la stessa cronaca della gara racconta di un punteggio finale di due a zero che le va davvero stretto.

Al San Nicola è andata in scena l’ultima di campionato che ha visto opposto al Bari, il Brescia allenato dall’ex Maran. Per l’occasione i biancorossi sono scesi in campo con la seconda divisa rossa mentre i lombardi con quella biancoblu. La Curva Nord ha esposto lo striscione “Fino all’ultimo respiro”. Nel Bari dal primo minuto Maiello in cabina di regia con Benali che torna mezzala e e dall’altra parte Acampora. In attacco Achik e Sibilli, a supporto di Nasti. Il dato ufficiale dei tifosi presenti, comunciato dalla SSc Bari è di 21.732 spettatori (8.809 abbonati; 251 tifosi ospiti).

GARA – Il Bari partito arrembante e dopo due minuti ci ha provato con Vicari che è stato murato. AL settimo Achik, scelto dal primo minuto, ha messo a sedere Besaggio ed ha messo in mezzo ma Bisoli ha allontanato tempestivamente nell’inedito ruolo di centrale difensivo. Il Brescia ci ha provato con una conclusione alta sopra la traversa. Al 13’ Sibilli ha risposto impegnando Lezzerini che ha deviato in angolo e sugli sviluppi dal corner Benali ha colpito di testa ma senza fortuna. Al 22’ Galazzi trova la percussione ma PIssardo ci mette una pezza e la devia in calcio d’angolo. Al ventiseiesimo Sibilli porta in vantaggio i biancorossi con un tiro-cross, sotto la piggia di bombe che piovono costantemente dalla curva nord. Qualche minuto più tardi ci prova anche Pucino ma il suo tentativo è ampiamente a lato. Al 37 ammonito il tecnico del Brescia, Maran. Al 42esimo da posizione interessante Galazzi su punizione calcia sull’esterno della rete con Pissardo che l’ha accompagnata fuori. Solo uno il minuto di recupero concesso dal direttore di gara, Colombo di Como. Il primo tempo si è concluso sul punteggio di 1-0.

Nella ripresa il Brescia è entrato con altro piglio e ci ha subito provato con Besaggio. Ma il Bari non si fa impaurire e al 57’ su assist di Maiello, Valerio Di Cesare con stop a seguire ha scagliato la sassata in porta mandando in visibilio i tifosi. Al 62’ Giampaolo ha sostituito Acampora per Bellomo. Qualche minuto più tardi, Di Cesare ci ha riprovato. Al 70esimo sono subentrati Puscas e Dorval rispettivamente per Nasti e Achik. Sosituzioni anche dall’altra parte: Ferro e Olzer per Galazzi e Berrtagnoli (trai i migliori peraltro dei lombardi). Quattro i minuti di recupero concessi in una gara che non ha più nulla da dire se non il verdetto favorevole per i Galletti che la proietta ai playout, da quartultima.

Giovedì prossimo i biancorossi torneranno in campo contro la Ternana al San Nicola, per poi sfidarla sette giorni, dopo, giovedì 23 maggio. I pugliesi però dovranno vincere una delle due gare e fare un gol di più per mantenere la categoria. (Ph. Tess Lapedota).

T.L.

 

 


Pubblicato il 10 Maggio 2024

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio