L’Istituto Oncologico tra buoni pasto, vuoti di personale e distributori automatici
10 Giugno 2015
Serpenti per strada, per casa. Mai per caso
11 Giugno 2015

Il bomber bolognese potrebbe vestire a breve la maglia dei pugliesi

Il Bologna ha tagliato il traguardo per la ‘A’ dopo un campionato nelle zone alte ma nonostante tutto ha dovuto conquistarsi la promozione agli spareggi complice un calo di rendimenti nel finale di stagione. La dirigenza romagnola da una punta in particolare, si aspettava un bottino diverso, anche se onor di cronaca, all’attaccante Daniele Cacia che nel suo curriculum ha sempre dimostrato confidenza con il gol, non sono state sempre concesse le opportunità che sperava sin dal primo minuto ed ha pagato molte volte partendo dalla panchina. Ma il calcio è fatto anche di queste storie, con un club magari pronto ad offrire al giocatore l’occasione per rilanciarsi e riscattarsi. Il bari è lì che insegue l’attaccante e pare che la stessa punta abbia già scelto Bari, solo che un ostacolo potrebbe essere rappresentato dall’ingaggio oneroso di circa 600mila, dato che spaventa più della concorrenza di qualche altro club che gradirebbe le prestazioni del giocatore. Nella prossima settimana si sapranno ulteriori notizie, o già entro la fine di quella attuale si potrà delineare meglio il quadro che vedrebbe l’attaccante Cacia, ex giallorosso, in forza al Bari di Davide Nicola.

Per la difesa, invece, si punta al riscatto di Matteo Contini dall’Atalanta e di Leandro Rinaudo, quest’ultimo di proprietà della Virtus Entella ha maggiore possibilità di vestire la maglia del Bari nuovamente. In uscita non ci sono novità: il perno del centrocampo, Marco Romizi, potrebbe restare ed in tal caso, sfumerebbe l’ipotesi di acquistare a parametro zero come svincolato dal Modena, Francesco Signori, finito nel mirino di altri club cadetti, in primis il Livorno che però come già scritto qualche giorno fa, potrebbe proporre ai pugliesi un altro obiettivo mai smesso di inseguire da Davide Nicola, ovvero il trequartista col vizio del gol, Luca Bellingheri. In difesa, invece, si registra un riavvicinamento tra Calderoni e la società biancorossa che entro il 30 giugno ha un diritto di prelazione con il Chievo Verona, società detentrice del cartellino.  

M. Iusco

 530 total views

Condividi sui Social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *