Approvato uno studio di fattibilità per due rotatorie
30 Giugno 2022
Pane e quotidiano con Biancamaria Frabotta (IV parte)
1 Luglio 2022

Il caldo dà alla testa? Un’affermazione almeno in parte trova riscontro in medicina

ll caldo dà alla testa? L’ affermazione comune trova, almeno in parte riscontro in medicina. Lo ricaviamo da questa intervista realizzata con il noto psichiatra barese professor Alessandro Bertolino.

Professor Bertolino: possiamo affermare che il caldo crea problemi psichici?

“Non esattamente. Non abbiamo la prova che una temperatura rispetto a un’altra susciti delle reazioni. Ovvero: non possiamo dire che 37 gradi causino più conseguenze rispetto ai 34. Tuttavia esiste ed è suffragato da letteratura, un nesso tra stagionalità e alcuni disturbi”.

Cioè?

“La stagione estiva, in poche parole, può fare insorgere nuovi disturbi o determinare il riacutizzarsi di quelli esistenti, penso ad esempio, a quello bipolare. Ecco perchè diventa importante eseguire controlli”.

Che cosa intende dire?

“Chi ha già avuto diagnosi ed è in cura, bene farebbe a farsi seguire in questo periodo se i sintomi si acutizzano. Mentre chi dovesse scoprire di avere dei disturbi nuovi, penso all’ insorgenza di aggressività, irrequietezza, si arrabbia facilmente, non riesce a dormire o ha idee di grandezza, si sente solo, dovrebbe andare a farsi visitare subito da uno specialista ed è importante”.

Appetito e psiche, troviamo una relazione?

“Certo. Se un soggetto è depresso vi è la tendenza a mangiare meno, ma non è detto in assoluto, può accadere l’opposto. Mentre se è euforico la spinta è a maggior consumo di alimenti, e anche qui non è detto del tutto. La cosa sicura è che tra disturbi della mente e alimentazione il rapporto esiste ed è abbastanza stretto”.

Idem per il consumo di alcool…

“Più o meno vale lo stesso discorso per il consumo di bevande alcoliche”.

Medicine: vanno assunte sotto stretto controllo medico?

“Sicuramente. Nessuno deve assumerle senza controllo, devono essere prescritte rigorosamente da uno specialista. In quanto al dosaggio non deve essere né aumentato, né diminuito senza valutazione del medico specialista”.

Psicoterapia, è importante?

“Molto, la reputo utilissima specialmente per alcuni disturbi come ansia e dell’ umore”.

Covid, ha causato conseguenze?

“L’ isolamento sociale naturalmente ha avuto delle conseguenze ed è considerabile come fattore di rischio ambientale. Ci sono stati casi di insorgenza di nuovi disturbi causati appunto dall’ isolamento”.

 

BV

 

 249 total views,  4 views today

Condividi sui Social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *