Al vicino il fumo negli occhi
21 Luglio 2020
Un documento invita i parroci a un uso trasparente e sobrio del denaro
21 Luglio 2020

Il cinema, un’altra scheggia della Bellezza

Si ragiona se e quando il sistema globale saprà rialzarsi dallo stato di prostrazione in cui è sprofondato. I catastrofisti scuotono il capo e annunciano l’ingresso nella fase di non ritorno, preludio all’Apocalisse. Chi invece a questo disastrato mondo assegna qualche possibilità di scampo parla di rilancio. Ma ecco il punto, quali gli strumenti idonei a risalire la china, basteranno leggi finanziarie, tagli, investimenti e incentivi, ovvero, è nel solo elemento economico che risiede la salvezza ? E se invece essa andasse individuata nell’elemento culturale ?… In altre parole si tratterebbe di investire nell’arte (di qualità) per attivare quel progresso spirituale che è propedeutico al (più sano) progresso materiale. Fino ad ora si è sempre proceduto nella direzione contraria, e con quali esiti è sotto gli occhi di tutti. Viene in mente il principe Miškin, il protagonista de ‘L’idiota’ di Dostoevskij e quelle sue cinque, celebri parole : “La bellezza salverà il mondo…”. Se davvero artisti ed intellettuali possono più di finanzieri, analisti e imprenditori, allora ben venga il contributo ostinato e ‘resistente’ di poeti, teatranti, scrittori, coreografi… Non abbiamo dimenticato i rappresentanti della settima arte. Anche i cineasti hanno ripreso a produrre e a mettere in mostra quanto già prodotto. A tale proposito è il caso di segnalare che da ieri è in corso al Multisala Vignola di Polignano a Mare la prima edizione del PIFF, acronimo di Puglia International Film Festival 2020 (la rassegna avrà termine domenica 29 luglio). Si sta rivelando una sorpresa questa manifestazione, che già ha cominciato a raccogliere attenzione e consensi. Frutto dello sforzo congiunto della Morfeo Dreams di Umberto Rey e del Multisala di Sabino Vignola, il PIFF offre spazio a quelle pellicole le cui tematiche politiche, sociali, ambientali e storiche sono in connessione. Oggi, dalle 19:00 alle 23:30, per la categoria docufilm, saranno proiettati : ‘The One and Only Jewish Miss America’ di David  Arond’ (USA), ‘Non aver paura se ti abbraccio’ di Niccolò Maria Pagani (ITA) e ‘Ettù Parànu – Colomba suonano ancora le vallate’ di Davide Carbone (ITA). Dalle 21:30 alle 23:30, sarà la volta della categoria lungometraggi con ‘Drita’ di Daniel Kruglikov (Kosovo), ‘Hannah More’ di Diana Taylor (UK) e ‘F 20’ di Arsen Anton Ostojic (Croazia). Al termine delle proiezioni sarà offerta allo spettatore la possibilità di contribuire col proprio voto alla designazione delle opere vincitrici. Le tre sale del Vignola sono sanificate nel rispetto delle disposizioni anti Covid. – Nell’immagine, Quentin Tarantino controlla l’inquadratura di una scena di ‘Once Upon a Time in … Hollywood’.

 

Italo Interesse

 

 

 264 total views,  2 views today

Condividi sui Social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *