“Crediamo fortemente nella forza del gruppo, dentro e fuori dal campo”
6 Agosto 2022
Bonerba (Ance): “A rischio imprese e lavoratori se il Governo non sblocca i crediti”
6 Agosto 2022

Il Comune cerca un nuovo gestore per il ristorante sul mare

È stato pubblicato dalla Ripartizione Sviluppo economico, l’atto per l’indizione della gara pubblica per il rilascio di una nuova concessione demaniale marittima con finalità turistico – ricreativa, della durata minima di 12 (dodici) anni, prorogabile fino ad un massimo di 15, avente ad oggetto una struttura demaniale marittima a destinazione commerciale già denominata “reef”, sita nel comune di Bari – località San Giorgio al viale Imperatore Traiano n. 60.Il canone demaniale da corrispondere complessivamente sarà il risultato dell’importo determinato dalla percentuale di rialzo indicata nell’offerta sommato all’importo del canone annuo demaniale posto a base di gara, pari ad € 10.870,75 (determinato in base alla Legge n. 126/2020, Legge n. 494/1993, circolare del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti n. 3/2021), moltiplicato per il numero di anni di validità della concessione ( minimo 12 anni – massimo 15 anni).

“Nell’ottica promozione di una nuova economia del mare è sempre stata nostra intenzione valorizzare tutte le strutture presenti lungo la costa così da animare il litorale, creare occasioni di lavoro e offrire a cittadini e turisti più luoghi di aggregazione e svago – spiega il sindaco -. Questa nuova occasione di riattivazione di uno spazio oggi in disuso si inserisce in un progetto di riqualificazione più ampio della zona sud di Bari che tiene dentro più aspetti a cominciare da quello della rigenerazione urbana che con l’intervento urbanistico Costa Sud, finanziato per 75 milioni di euro dal ministero della Cultura prevede la realizzazione di un grande parco costiero lungo circa 6 km che prevede una serie di progetti tra cui servizi e attività economiche e ricettive come quella dell’ex reef per cui nelle prossime settimana sarà pubblicato l’avviso di concessione”.

 

“Con gli uffici della ripartizione Sviluppo economico abbiamo portato avanti un lavoro molto importante che oggi ci ha permesso di riavviare le procedure per una nuova concessione per questa struttura – spiga l’assessora al ramo -. Da nord a sud stiamo lavorando per ridare dignità e nuova vita a tutta la costa con piccoli e grandi interventi di attivazione di spazi o luoghi pubblici che possono essere restituiti alla città. Il prossimo passo sarà quello di pubblicare il nuovo avviso per la concessione dei locali di San Girolamo”.

 

Il concessionario sarà tenuto a prendere in consegna la struttura oggetto di concessione, provvedendo alla custodia dell’intera area e della struttura presente che deve essere utilizzata in conformità alla propria destinazione e funzione, rendendolo idoneo allo svolgimento dell’attività di bar e/o ristorazione. Il concessionario avrà l’obbligo di manutenzione ordinaria e straordinaria del bene concesso e di custodia dello stesso avendo a proprio carico le opere che dovessero rendersi necessarie per l’esercizio delle attività da svolgere. Le suindicate attività di manutenzione e allestimento devono essere finalizzate a consentire lo svolgimento dell’attività in piena conformità alla normativa vigente in materia di somministrazione di alimenti e bevande e devono essere realizzate con esclusivi oneri a carico del concessionario, ivi inclusi quelli relativi all’attrezzatura del locale e delle opere murarie per gli allacci ai pubblici servizi. Il concessionario, prima della realizzazione di eventuali interventi edilizi ed impiantistici dovrà, a propria cura e spese, acquisire le autorizzazioni, i pareri, il titolo edilizio e le certificazioni necessarie per l’esercizio delle attività e trasmetterle alla Ripartizione Sviluppo Economico, in essi compresa l’eventuale autorizzazione paesaggistica. I costi inerenti ad eventuali interventi di ristrutturazione, compatibili con i vincoli di carattere urbanistico, paesaggistico e ambientale vigenti, nonché rispondenti alla normativa relativa all’abbattimento delle barriere architettoniche, ed i costi derivanti da qualsiasi altra eventuale miglioria apportata al bene in questione, saranno interamente a carico del concessionario, il quale non potrà rivalersi per gli stessi sul Comune di Bari e sull’Ente proprietario. Sarà assolutamente vietata la realizzazione di ulteriori recinzioni ed altre opere di contenimento o perimetrazione dell’area in concessione e dei manufatti di vario genere che non siano state espressamente autorizzate con la presente concessione.

Per l’intera durata della concessione, il concessionario è tenuto a garantire la pulizia, mantenendo sgombra da rifiuti di ogni genere l’area demaniale marittima in concessione e quella immediatamente adiacente, la manutenzione ordinaria e straordinaria dei manufatti, dei servizi igienici a servizio di questi ultimi e delle aree in concessione. I servizi di pulizia dovranno essere garantiti effettuando la raccolta differenziata dei rifiuti mediante l’allocazione di appositi contenitori distinti per tipologia di rifiuto ed avviando i rifiuti negli appositi punti di raccolta. Al L’attività di piccolo intrattenimento correlata alla somministrazione di alimenti e bevande può svolgersi nei limiti definiti dalla vigente normativa ed in modo conforme alle prescrizioni contenute nelle ordinanze comunali e regionali. Per quanto attiene ad eventuali altre attività, le stesse potranno svolgersi esclusivamente entro l’area in concessione, fatta salva l’apposita licenza di pubblico spettacolo e, comunque, nei limiti definiti dalla vigente normativa nazionale, regionale e comunale; È a carico del concessionario la preventiva acquisizione di tutte le autorizzazioni amministrative e/o nullaosta previsti dalla legge per l’esercizio dell’attività di somministrazione di alimenti e bevande.

 440 total views,  1 views today

Condividi sui Social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *