Il noir che fa riflettere sul mondo dei giovani e i pericoli di internet
30 Novembre 2022
Il meteorite della signora Hodges
30 Novembre 2022

Il cortometraggio “Soffione” per dire no al cyberbullismo

Tutti gli strumenti sono utili per combattere il bullismo. E’ nato così il progetto che ha portato alla realizzazione di un cortometraggio, dal titolo “Soffione”, che sarà presentato alla stampa il 6 dicembre, al cinema multisala The Space di Casamassima. Realizzato nell’ambito del progetto “diciamo no Cyberbullismo”, il corto tratta di un tema di triste attualità e centrale nello sforzo educativo della scuola italiana. Protagonista delle attività progettuali è la rete di scopo costituita dai Comuni di Capurso, Casamassima e Triggiano, dall’associazione Futuro@forense e dagli istituti scolastici “Bosco-venisti” di Capurso, “Marconi” di Casamassima e “Cartesio” di Triggiano. La rete si è aggiudicata il bando che l’Usr Puglia ha pubblicato nel mese di luglio ed ha speso le risorse così ottenute per realizzare incontri di formazione e informazione rivolti ai genitori e laboratori pensati per gli alunni con l’intento di sfruttare l’immediatezza del linguaggio audiovisivo per raggiungere e sensibilizzare efficacemente studenti e famiglie al tema del contrasto al cyberbullismo. Il progetto, sceneggiato da Ersilia Cacace, è stato prodotto dalla Gango Studio di Francesco Cutrignelli e diretto da Fabio Salerno e Dario Lucky. Sulla scena, oltre agli alunni delle scuole coinvolte, gli attori Guendalina Losito, Giorgia Cavallaro, Nicola Moschetti, Fabio Salerno e Melania Mastrapasqua. Colonna sonora di Erica Mou con il brano “Sottovoce”. Alla prima del 6 dicembre presenzierà il direttore Generale dell’ Usr Puglia, dott. Giuseppe Silipo, i dirigenti scolastici delle scuole coinvolte – Rosalisa Denicoló (Bosco-Venisti), Francesco Damiani (Marconi) e Maria Morisco (licei Cartesio), il presidente di Futuro@forense, l’avvocato Nicola Zanni, e i sindaci dei tre comuni, Michele Laricchia, Giuseppe Nitti e Antonio Donatelli.

 

 404 total views

Condividi sui Social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *