La luce in fondo al tunnel e ora il big match contro Francavilla
11 Maggio 2022
In tre mesi più di 2mila utenti hanno scelto l’online
11 Maggio 2022

Il diesse Ciro Polito è già a lavoro

Un Bari in vacanza da dopo Modena-Bari, qualcuno asserisce che lo fosse già da qualche partita prima, però i fatti raccontano di un Bari che è mancato contro il Taranto, prestazione però non bellissima neanche da parte dei tarantini, e contro il Palermo dove sono stati nel giorno della festa promozione con il pullman scoperto, sommersi dal gioco dei rosanero che hanno poi vinto 0-2 con le reti di Floriano e Brunori. I numeri complessivi però raccontano di una squadra che ha chiuso il girone di andata a 41 punti (in realtà 38, se si toglie la vittoria contro il Calcio Catania, fallita a tre dalla fine) ed altri 38 nel girone di ritorno, vincendo big match e perdendo contro le avversarie, dalla seconda all’ottava posizione, soltanto due volte, contro la Virtus Francavilla (giunta sesta ed eliminata ai playoff del girone) e contro Palermo che è subentrato al Primo Turno dei playoff nazionali, imponendosi 1-2 a Trieste. Ma numeri a parte, dove il Bari è stata anche la squadra che nel proprio girone si è imposta per ventidue volte, vincendo ben dieci in trasferta (undici se si considera ancora una volta Catania, trasferta che c’è stata ed ha portato dispendio di energie fisiche, squalifiche e costi anche per gli addetti ai lavori che hanno seguito la squadra, ma questo conta poco ai fini della decisione presa poi dalla Lega Pro) ed infine, la compagine biancorossa è stata anche la prima squadra nei professionisti in Italia ad aggiudicarsi il campionato, con le altre due avversarie stesse, Sud Tirol e Modena, ritrovate alla mini-competizione della SuperCoppa (ancora da assegnare, ma che avverrà sabato 14 maggio) che si sono aggiudicate i rispettivi campionati negli ultimi 90 minuti. Pertanto l’uscita dalla competizione della SuperCoppa non deve assolutamente ridimensionare il campionato strepitoso dei biancorossi che da luglio, anzi forse già da fine giugno si appresteranno a ripartire ai nastri di partenza nel prossimo campionato cadetto, ufficialmente il 13 giugno, salvo anticipo o posticipo che sarà programmato e deciso della Lega di serie B, anche se sicuramente il debutto ufficiale avverrà prima con la Coppa Italia dei professionisti dove anche lì, ci sarà il ritorno in quella competizione da parte dei Galletti, capaci di arrivare e fermarsi alla semifinale con il Bari capitanato da Totò Lopez. In casa Bari, però, oltre al prossimo ritiro che dovrebbe svolgersi in quel di Roccaraso, anche se non è ancora giunta l’ufficialità, sarà sicuramente già a lavoro con il diesse Ciro Polito per la prossima stagione, con l’obiettivo di ringiovanire la rosa ed aggiungere altre qualità nei rispetti reparti, a partire dalla difesa, dove urge ulteriore rapidità, a centrocampo serve ben poco, ed in attacco servirà fare una cernita oltre ad aggiungere un centravanti fisico, il classico uomo d’area di rigore ma che sappia coadiuvare più qualità, ed uno di questi potrebbe essere Moro, se il Sassuolo dovesse cederlo in prestito o Brunori dalla Juventus, ma ancora in forza al Palermo per questa stagione, ma ci sarebbe lo stesso Falcinelli ad un passo dal bari a fine sessione di questo mercato ed altri giocatori nell’agenda del direttore sportivo Ciro Polito. (Ph. Tess Lapedota).

M.I.

 452 total views,  2 views today

Condividi sui Social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *