Cittadinanza onoraria a Santa Scorese, nel trentennale dal suo efferato femminicidio
23 Novembre 2021
Decaro oggi a Roma da Franceschini per non perdere il Petruzzelli
23 Novembre 2021

“Il mio metodo di lavoro? La sintesi”

“Il mio metodo di lavoro? La sintesi”: lo dice in questa intervista al Quotidiano Antonio Bufano, sindaco di Locorotondo. Sotto la sua amministrazione, poco alla volta, la cittadina ha ripreso a correre e marciare spedita.

Sindaco Bufano: innegabilmente con lei alla guida le cose vanno molto meglio rispetto al recente passato…

“Questo lo lascio dire ai miei amministrati. Comunque il mio modo di lavorare prevede dialogo e sintesi, solo così si risolvono i problemi, evitando inutili prove di forza”

Ogni tanto arriva però qualche critica…

“Siamo nella normalità ed è giusto così. Del resto apprezzo chi critica in buona fede. Le osservazioni fatte con animo onesto e corretto sono da prendere in considerazione e in alcuni casi aiutano”

Siete all’incrocio di tre province, Bari, Taranto e Brindisi…

“Infatti siamo l’ultimo comune dell’area metropolitana di Bari, a pochi chilometri dalle province di Brindisi e Taranto. Pur piccoli comunque ci difendiamo bene e credo che questa situazione geografica sia persino di giovamento”.

Turismo, come è andata l’estate?

“Molto bene, un pienone che si deve come dicevo alla invidiabile posizione geografica in piena Valle d’ Itria. Apprezziamo la presenza dei turisti, anche se ogni tanto c’è sempre qualche maleducato che non rispetta il bene comune sporcando”.

Programmi futuri…

“Siamo appena fuori una gestione commissariale, comunque guardiamo al domani con attenzione e volontà. Tra le opere l’asilo nido, la palestra, il palazzetto”

Enogastronomia come state messi?

“Molto, ma molto bene. L’ arte culinaria qui è un’eccellenza, basti vedere i vari chef usciti da qui. Le eccellenza si chiamano vino bianco e latticini, e naturalmente il fornello arrosto con i famosi involtini di trippa”.

Bruno Volpe

 337 total views,  2 views today

Condividi sui Social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *