De Laurentiis: “Ci muoviamo su tanti fronti, orgogliosi di questo accordo commerciale”
11 Gennaio 2019
Bari di ieri: i cocchieri nemici dei pedoni
11 Gennaio 2019

Il presidente della LegaPro, Ghirelli: “A Bari ho lasciato un pezzo di cuore, ma ritorneranno grandi”

Ieri a margine della puntata di Barimania, il cui ideatore è Tonio Lucatorto, sono intervenuti diversi ospiti telefonici, tra tutti l’ex amministratore delegato del Bari ai tempi di Vincenzo Matarrese, ed attuale presidente della Lega pro, il dott. Francesco Ghirelli. Nel suo passato da uomo politico ha ricoperto anche il ruolo di amministratore delegato del Perugia di Gaucci, sul quale ha svelato un aneddoto: “Cornacchini è stato un mio giocatore, un bomber e professionista serio che già da allora aveva capacità di leader. E’ un tecnico capace l’ha dimostrato anche vincendo campionati di categoria, e penso che farà bene a Bari”. Sul rapporto con la nuova presidenza ha detto la sua ed anche a riguardo di un possibile ripescaggio del Bari dalla C direttamente alla B: “Con la famiglia De Laurentiis ci siamo incontrati circa una settimana fa, con padre e figlio. Sono seriamente intenzionati al Bari ed hanno progetti e progettualità per far tornare il Bari competitivo. Escludo però categoricamente un ripescaggio in B, le normative sono chiare e non è previsto. Conquisteranno la serie cadetto sul campo, costruendo una squadra vincente e continuando con tale mentalità che hanno impostato da subito del nuovo corso”. Il presidente e numero Uno della Lega Pro ha parlato anche delle proposte avanzate dal ministro degli interni, Matteo Salvini: “Credo che il calcio si fa con le leggi, e non nei salotti. Non commento ciò, ma sono comunque gli organi federali a dire l’ultima. Certo che ci deve essere la certezza della pena, e niente più razzismo, nel caso pure stoppare le partite. Noi sono anni che ci battiamo per la tessera del tifoso ed inasprimento delle pene, Il calcio deve tornare ad essere colorato e con le famiglie allo stadio”. Nel corso della trasmissione sono intervenuti anche il giornalista della Gazzetta del Mezzogiorno, Antonello Raimondo per far luce sulla situazione critica che stanno affrontando i colleghi, ed infine, il giovanissimo tecnico ambizioso della Sancataldese, Juan Manuel Milanesio: “Contro il Bari vogliamo proseguire quanto stiamo facendo. Dopo che mister Mascara ha dato le dimissioni, il gruppo si è ricompattato in fretta e lottiamo per raggiungere la salvezza. Contro il Bari servirà l’impresa, loro sono i primi della classe e ricordiamo la sconfitta dell’andata, ma giocheremo a viso aperta senza timore. Sarà una festa dello sport, con una gioia che vogliamo regalare al nostro pubblico. Agli Under del Bari? Sono tutti interessanti e con ottime potenzialità, però non me ne vogliate, punto tutto sulla voglia dei miei giocatori che hanno la possibilità di confrontarsi con una società blasonata. Deve essere come una finale, e vogliamo spuntarla”.

Marco Iusco

4,537 Visite totali, 2 visite odierne

Condividi sui Social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *