Ancora disagi in via Granieri: muffa e umidità nel vano scale
3 Ottobre 2012
Rimosso il parroco che per l’Autonomia sfidò la politica sorda e corrotta
3 Ottobre 2012

Il San Nicola riapre i battenti nel momento giusto

Che Bari sarà quello di sabato?Se lo chiedono tutti, tifosi ed addetti ai lavori. La vera forza di un gruppo si vede dopo i momenti peggiori, una sconfitta può essere considera come un passo falso, ma se i presupposti sono quelli visti, si può candidare come outsider del campionato la squadra di Torrente.I fattori positivi sono senz’altro molteplici, oltre il carattere e la forza d’animo mostrato dai ragazzi, capaci di rialzare la testa sempre e comunque, sul piano prettamente tattico e sportivo, è un Bari dai vari volti. Torrente, attraverso i giocatori a disposizione, può scegliere di adottare diversi moduli, in base al tipo d’avversario e alla forma in cui si trovano i suoi. Si passa dal 4-3-3 al 3-4-3 od al 3-5-2 con estrema duttilità, ed anche molto equilibrio.Se a ciò si aggiunge l’età media più bassa di tutta la B e le buone qualità messe in luce dai singoli, si può e si deve sperare in qualcosa di più oltre una tranquilla e facile salvezza. Secondo il capitano Caputo il proprio mister ha plasmato il tutto a sua immagine e somiglianza, nella grinta e nella voglia di combattere generale, si rivede in gran tratti il Torrente giocatore, che macinava metri sulla fascia genoana.Il numero diciotto barese, ha continuato dicendo che il cammino da seguire è quello giusto, limando e limitando gli errori al minimo, si può perfezionare il lavoro svolto fino a questo momento, guardando avanti e voltando subito pagina.Sabato ci sarà il Vicenza, una squadra in forma che gioca del buon calcio, con dei singoli in grado di risolvere le partite rompendo ogni forma di specchio e studio iniziale. E’ un impegno non è da sottovalutare, i vicentini giocano bene sia in casa che in trasferta, mettendo in difficoltà i loro avversari sotto tutti i raggi d’azione di gioco. Lo hanno dimostrato pareggiando in casa del Sassuolo capolista. Ha parlato il difensore Marco Pisano sottolineando la prestazione grintosa nell’ultima uscita contro il Grosseto. La vittoria gli ha permesso di fare un balzo in avanti in classifica, arrivando a ridosso della zona playoff.Il tecnico Breda ha sottolineato come dalla loro abbiano la possibilità di usufruire di una rosa ampia, alternando il modo di giocare e gli uomini da utilizzare in base alle caratteristiche tecniche dell’avversario od in base al fattore campo. L’imprevedibilità è il punto a favore dei prossimi avversari dei galletti.Cosa che probabilmente con il passare del tempo, visto i ricambi non sempre in grado di sopperire alle assenze dei titolari, e la presa di coscienza degli avversari dei moduli e del gioco, il Bari potrà soffrire. In preparazione dell’ottavo turno, sono ripresi gli allenamenti all’anti stadio nella giornata di ieri. Da verificare le condizioni di Filkor, Albadoro ed Altobello, per tutti e tre con le sedute dei prossimi giorni si potrà capire se saranno del tutto recuperati o no.Assente visto la squalifica rimediata a seguito dei quattro cartellini gialli Dos Santos, pare certa la presenza di Borghese in difesa.In generale il gruppo barese pare abbastanza galvanizzato dalle buone prestazioni ed i ragazzi sono molto motivati nel voler riscattare immediatamente la debacle subita in questo campionato.Sul fronte vicentino Gavazzi ha effettuato un lavoro di recupero a seguito di un’affaticamento al flessore della coscia destra. Differenziato per Rigoni a causa dei postumi di una sofferenza muscolare recidiva al retto femorale della coscia destra. Ieri la squadra agli ordini di Breda ha effettuato un doppia seduta al centro sportivo di Isola Vicentina, mentre alle ore quindici di oggi sarà impegnata in un’amichevole d’allenamento con l’ASD Azzurra di Sant’Anna formazione di prima categoria.Intanto per quel che riguarda la questione campo, il responsabile del rifacimento dell’erba Mario Bindi ha dato l’assenso per l’utilizzo del “San Nicola”. Lunedì assieme al direttore generale Garzelli ha effettuato un sopralluogo per verificare la condizione effettiva del terreno, ufficializzando la riapertura dell’impianto.Oggi prenderà luogo un’amichevole organizzata per testare la nuova erba. Dopo la partita con il Vicenza inizierà la seconda fase dei lavori, la quale prevede la semina per la stagione invernale. Il tutto si concluderà in primavera in cui è prevista la terza ed ultima semina, in grado di resistere alle temperature estive.Alcuni rappresentati comunali effettueranno nei prossimi giorni un ulteriore sopralluogo per un’ultima verifica. Ci auguriamo tutti che il nuovo terreno possa portare fortuna alla squadra già dalla partita di sabato e per il proseguo dell’intera stagione.

Davide Annicchiarico

 705 total views,  1 views today

Condividi sui Social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *