A rischio frane e smottamenti 230 comuni pugliesi
12 Agosto 2022
Report 2021 ispettorato nazionale del lavoro, in Puglia 60% imprese non in regola
12 Agosto 2022

Il Whisky Sover è al momento il re dei cocktail nei locali

Il Whisky Sover è al momento il re dei cocktail nei locali. Lo dice in questa intervista al Quotidiano di Bari Francesco Fanizza, Presidente della Federazione Italiana Barman Sezione Puglia e titolare a Monopoli di Room 21 quotato locale speak easy nel centro storico della perla adriatica. Lo abbiamo intervistato.

Fanizza, siamo ai caldi estivi. Parliamo di cocktail. Che cosa va per la maggiore oggi?

” Senza dubbio il cockatail a base di whisky ed in particolalre il Whisky Sover perchè è fresco, agrumato e non è il classico cocktali al gin o alla wodka. Lo preferiscono soprattutto le ragazze. Poi ve ne è un altro, sempre a base di whisky e si chiama Old Fashion, lo gradiscono quelli un poco più avanti negli anni. Un classico e sempre verde è il Moscow Mule a base di wodka con limone e ginger beer”.

Il tanto famoso mojito?

” E’ passato di moda. Lo gradisce solo un pubblico molto giovane. Ma diciamo che è in ribasso”

Passiamo alle bevande analcoliche..

” Sono anch’ esse di tendenza durante il periodo esitvo e non è un male, anzi. Quelle maggiormente sollecitate sono alla frutta fresca, o stile smooties con latte o gelato. “.

Che relazione esiste tra un bar tender e il locale?

” Spesso il successo di un locale è decretato dalla mano del bar tender, la sua fortuna e le sue sorti economiche sono ad esso legate. Ma questo non è un lavoro facile nel quale si possa improvvisare. Bisogna studiare, aggiornarsi, saper seguire le mode e conoscere naturalmente i vari liquori. Per fare un buon cocktail occorre  tanta, ma tanta personalità. Non è da tutti”.

Ai ragazzi e agli utenti che cosa dice?

“Bevete, ma con moderazione, senza esagerare e quando andate in un locale in comitiva fate in modo, sacrificandovi a turno, che il guidatore non assuma alcol. Una volta a testa, ma così viaggiate sicuri”.

Lei raccomanda anche la birra..

“Con i caldi la birra, sempre con moderazione, è una buona alternativa, arriva di meno al cervello, ha un ridotto contenuto alcolico. Insomma, sempre moderatamente, è una alternativa”.

BV

 

 266 total views,  1 views today

Condividi sui Social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *