Sport

In casa rendimento da playoff e dieci punti nelle ultime cinque gare

Contro lo Spezia mancherà Vicari, ma come modulo si dovrebbe proseguire sul 3-4-1-2

Un Bari che deve mordere l’avversario e che soprattutto la butti dentro, in quanto nelle ultime tre gare disputate ha segnato soltanto una volta e dal dischetto con Sibilli, tra i migliori dei pugliesi insieme a capitan Valerio Di Cesare. Di fatto però il Bari nell’ultima gara disputata nel turno infrasettimanale, martedì sera al “Ceravolo” ha messo in costante difficoltà i calabresi subendo nel proprio specchio soltanto quattro tiri, di cui uno decisivo da palla inattiva trasformato da Vandeputte. Domenica, invece, contro lo Spezia Calcio mancherà Vicari che èssendo già diffidato è stato ammonito. Tuttavia, si dovrebbe proseguire con il nuovo vestito tattico delineato da mister Beppe Iachini, con il 3-4-1-2 anche se resterà da capire se si affiderà per la fase di spinta ancora a Ricci e Pucino, con quest’ultimo che potrebbe essere rilevato da Dorval. Un Bari che dovrà velocizzare la manovra e fraseggio, così come per buona parte del secondo tempo visto contro il Catanzaro, ma divenendo più cinico sotto porta, perché numeri alla mano su ventuno tiri effettuati solo quattro sono stati nello specchio, con quello più pericoloso della traversa colpita dal capitano Valerio Di Cesare e quello sbagliato da Lulic ad inizio gara. La reazione dei pugliesi al gol subito non è mancata, così come prendere il pallino del gioco totalmente senza però trovare il guizzo vincente o la giocata da parte di chi ha le qualità per poterlo fare, come ad esempio Menez o Puscas, con quest’ultimo che è subentrato a gara in corso ma senza incidere. Fa benissimo il tecnico Iachini ad essere fermamente convinto che la “Strada è tracciata” e che ha visto il giusto spirito nei suoi però da domenica, la solo grinta ed atteggiamento non potrà bastare perché contro lo Spezia, peraltro reduce da una pesante sconfitta mercoledì sera contro la Feralpisalò, va battuta senza fronzoli e fare calcoli di classifica. Se è vero che il Bari in casa ha un rendimento da zona playoff, un ottavo posto al momento frutto di ventuno punti di cui cinque vittorie, sei pari e due sconfitte e nelle ultime cinque gare ben dieci sono stati i punti conseguiti, cadendo soltanto con la Reggiana.  Un Bari che sotto la nuova gestione del terzo tecnico stagionale, ha mantenuto inviolata la porta contro il Feralpisalò e che domenica avrà anche l’arduo compito di riavvicinare il tifo biancorosso e potrà farlo soltanto con i risultati e quel “duro lavoro” che chiede in modo maniacale il proprio tecnico. Di fronte ci sarà un’avversaria che verrà per giocare la partita della vita e con il coltello tra i denti,  ma grinta  e lucidità sotto porta dovranno essere le parole chiave per “svoltare” e decidere da che parte stare in campionato, se riportarsi sotto alla zona playoff, o dover continuare a vivere alla giornata nella speranza di mettere quanto prima in cascina la salvezza senza passare da pericolosissimi spareggi. Non sarà semplice, perché il calendario nel mese di marzo, oltre ai liguri domenica, vedrà i pugliesi opporsi in trasferta al Venezia e poi contro la Samp al San Nicola, prima di osservare quella sosta, tanto conclamata da mister Iachini perché potrà lavorare al meglio ed in modo continuativo sulla squadra che ha ereditato in corso d’opera. I limiti strutturali e caratteriali restano, però il modus di affrontare la restante parte del campionato può assolutamente cambiare, con il perseguimento di quel lavoro meticoloso e gettando il cuore oltre l’ostacolo. Il tecnico del Bari Beppe Iachini parlerà alla vigilia della partita per tracciare il punto pre-gara.

CURIOSITA’ E PRECENDENTI – La storia dei confronti tra Bari e Spezia, complessivamente vede regnare grande equilibrio con dieci vittorie a testa e sette pari, mentre in casa i pugliesi si sono imposti per otto volte, pareggiandone tre (compreso le ultime due) e perdendo due volte. L’ultima vittoria contro gli spezzini risale al 6 settembre 2015 ed in quell’occasione terminò 4 a 3. L’AIA ha reso noto che sarà Marco Monaldi della sezione di Macerata a dirigere la sfida valida per la ventottesima giornata del campionato di Serie BKT 2023/2024, in programma domenica 3 marzo alle ore 16:15, tra Bari e Spezia. L’incontro vedrà come assistenti Giuseppe Di Giacinto della sezione di Teramo e Francesco Cortese della sezione di Palermo. Quarto Ufficiale sarà Valerio Crezzini di Siena. Al Var Federico Dionisi dell’Aquila, Avar Salvatore Longo di Paola. (Ph. Tess lapedota).

  1. Iusco


Pubblicato il 1 Marzo 2024

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio