Lavoro

Infortuni: Inail, come prevenire il rischio chimico a casa. 31 gennaio scade rinnovo assicurazione obbligatoria

(Adnkronos) – Più sicuri dopo un infortunio a casa grazie all’Assicurazione obbligatoria Inail contro gli infortuni in ambito domestico 2024. La casa, ricorda l’Inail, viene di solito considerata il luogo dove le persone si sentono più sicure ma le insidie e i pericoli possono nascondersi anche tra le sue mura. L’incidente è definito infortunio quando comporta la compromissione, temporanea o definitiva, delle condizioni di salute di una persona, a causa di lesioni di vario tipo. L’infortunio è domestico quando si verifica all’interno della propria abitazione, o delle sue eventuali estensioni esterne (balconi, giardino, garage, cantina, scala, ecc.), nello svolgimento di attività di cura della casa o dei componenti del nucleo familiare. Gli infortuni possono essere provocati da una vasta tipologia di cause, tra cui il rischio chimico. Detergenti, disinfettanti, insetticidi, sgrassatori e altri prodotti per la pulizia della casa, se non utilizzati correttamente, possono essere dannosi per la salute e l’ambiente.  Il contatto con la pelle o con gli occhi, l’ingestione e l’inalazione possono provocare effetti dannosi come intossicazione, allergie e irritazione. L’Inail suggerisce delle misure per prevenire gli infortuni causati da rischi chimici: L’assicurazione Inail contro gli infortuni domestici è obbligatoria per tutte le persone di età compresa tra i 18 e i 67 anni che si prendono cura della casa e dei propri familiari in maniera abituale, esclusiva e gratuita.  Il 31 gennaio è il termine per il rinnovo dell’assicurazione. Il pagamento effettuato entro questa data consente la prosecuzione della copertura assicurativa senza soluzione di continuità. Invece, se il versamento è effettuato dopo la scadenza, l’assicurazione decorre dal giorno successivo. Per chi si iscrive per la prima volta, nel momento in cui matura i requisiti assicurativi, la polizza ha validità dal giorno seguente al pagamento del premio. Il costo della polizza assicurativa è pari a soli 24 euro all’anno ed è deducibile fiscalmente. Per perfezionare l’iscrizione o il rinnovo, è necessario pagare il premio unicamente con l’avviso di pagamento PagoPA. Per le famiglie con redditi bassi, il premio assicurativo è a carico dello Stato. La polizza prevede una rendita diretta in caso di inabilità permanente, un assegno per assistenza personale continuativa, una rendita ai superstiti e un assegno una tantum in caso di infortunio mortale. —lavorowebinfo@adnkronos.com (Web Info)


Pubblicato il 19 Gennaio 2024

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio