Attualità

Israele, raid in Libano: “Ucciso a Beirut numero 2 di Hamas”

(Adnkronos) – Esplosione a Mushrafiyeh, quartiere della periferia sud di Beirut, nei pressi degli uffici del ministero del Lavoro. A riferirlo il quotidiano libanese Orient-Le-Jour. Nell'esplosione è stato ucciso Saleh al-Arouri, numero due dell'ufficio politico di Hamas, secondo quanto poi confermato da Hamas.  Al-Arouri è stato ucciso in quello che viene descritto come un raid israeliano con drone che ha colpito un ufficio di Hamas. Fondatore del braccio armato del gruppo (le Brigate Ezzedin al-Qassam), era il vice del capo dell'Ufficio politico di Hamas, Ismail Haniyeh. hamas ha riferito anche della morte di due comandanti delle Brigate al-Qassam.  Sarebbero almeno sei le persone morte nel raid, riferisce l'agenzia libanese Nna. Subito dopo l'esplosione, un portavoce della milizia sciita Hezbollah aveva subito parlato di "un omicidio mirato e un attacco con un razzo". Fonti di polizia citate dall'agenzia Dpa hanno poi confermato la notizia di un'esplosione nei sobborghi meridionali di Beirut, una zona nota per la presenza di Hezbollah. L'esplosione è avvenuta nella zona di Mushrafiyeh, nei pressi degli uffici del ministero del Lavoro, ha riferito la fonte. La zona è stata 'sigillata' dagli uomini di Hezbollah. —internazionale/esteriwebinfo@adnkronos.com (Web Info)


Pubblicato il 2 Gennaio 2024

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio