Attualità

‘Israele siamo noi’, l’appello del Foglio. Da Fontana e Sangiuliano le prime adesioni

(Adnkronos) – Il Foglio, a firma del suo direttore Claudio Cerasa, lancia un appello a sostegno di Israele intitolato 'Israele siamo noi'. Da Lorenzo Fontana e Gennaro Sangiuliano le prime adesioni: "Sì, difendere Israele oggi significa difendere la libertà dell’occidente", afferma il presidente della Camera; "Israele è l’avamposto della democrazia e dell’Occidente, è la patria del meraviglioso popolo ebraico. Difendere Israele equivale a tutelare i nostri principi di civiltà", afferma il ministro della Cultura. "Israele siamo noi – recita l'appello – Quando una democrazia, come quella di Israele, viene colpita da terroristi che sognano di eliminarla, di cancellarla dalle mappe geografiche, di spazzarla via dalla storia, quando una democrazia libera diventa oggetto di un attacco come quello che sta subendo in queste ore, con missili lanciati a sorpresa dalla striscia di Gaza, miliziani armati entrati in territorio israeliano, quella democrazia va difesa senza balbettare, senza indugi. E senza avere esitazioni nel riconoscere che da una parte c’è uno stato che difende il suo diritto di esistere (Israele) e dall’altra ci sono i terroristi islamisti (Hamas e tutto quello che Hamas si porta dietro) che difendono il loro diritto a combattere con tutta la forza possibile contro la stessa esistenza di Israele. Difendere Israele significa difendere la nostra libertà. E le nostre democrazie. Il Foglio lancia un appello straordinario in difesa di Israele. Mandate qui le vostre firme, i vostri pensieri, il vostro sostegno. Spieghiamo insieme perché, oggi più che mai, Israele siamo noi. Scrivete qui: israele@ilfoglio.it". —politicawebinfo@adnkronos.com (Web Info)


Pubblicato il 7 Ottobre 2023

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio