Cultura e Spettacoli

La carta elegante di Luigia Bressan

Sabato prossimo, alle 18:30, negli spazi del Museo Principe Guglielmo Romanazzi Carducci di Santo Mauro a Putignano

Il Museo Principe Guglielmo Romanazzi Carducci di Santo Mauro, in Piazza Plebiscito 16, costituisce uno dei gioielli del patrimonio monumentale e artistico di Putignano. Inaugurato sette anni fa, il Museo deve il nome al Principe che nel 1967, con atto testamentario, lasciò il palazzo al Comune perché diventasse un museo. Il percorso di visita si estende per una ventina di ambienti con mobilio d’epoca tra i quali spicca il Salone Giallo, riportato alla sua originale bellezza da un recente restauro. Impreziosiscono la raccolta una collezione d’armi e d’argenti, preziose suppellettili, dipinti del Settecento e dell’Ottocento e la Collezione Civica Giuseppe Albreno (1899-1967), scultore d’origine pugliese attivo nel primo Novecento fra Puglia e Toscana. Periodicamente gli stessi ambienti ospitano esposizioni d’arte contemporanea. E’ il caso di ‘La carta elegante’, una personale della cartapestaia Luigia Bressan. La mostra, che rientra nel fitto programma di eventi collaterali della 630esima edizione del Carnevale di Putignano, sarà inaugurata sabato 3 febbraio alle ore 18.30 alla presenza dell’artista, della prima cittadina di Putignano, Luciana Laera, dell’assessora alla Cultura del Comune di Putignano, Rossana Delfine e della presidentessa della Fondazione Carnevale di Putignano Carmela Curci. L’esposizione, a ingresso libero, avrà termine sabato 17 febbraio. Orari: martedì, mercoledì e venerdì: dalle 9.00 alle 13.00 ; giovedì: dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 19.00 alle 21.00 ; sabato: dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 19.00 alle 22.00. ‘La carta elegante’ raccoglie disegni raffiguranti il personaggio di Farinella – storico protagonista del Carnevale di Putignano – e sculture di cartapesta raffiguranti abiti e corsetti sette-ottocenteschi. Le sculture sono state realizzate utilizzando e reimpiegando materie prime ecosostenibili e a basso impatto ambientale, ci tiene a precisare l’artista, che dedica questa personale “ai viaggiatori dell’anima, a chi sente che noi umani non siamo fatti per cose piccole o tiepide ; soprattutto le nostre anime non lo sono”. Pittrice, scenografa ed esperta nell’Arte della Cartapesta, Luigia Bressan vive e lavora a Putignano. Avviato il suo percorso artistico come pittrice con uno stile figurativo e con particolare propensione all’illustrazione e al disegno a penna, nel 2000 si avvicina al mondo della cartapesta affiancando, per nove anni, il maestro cartapestaio Franco Giotta nell’ideazione e realizzazione di carri allegorici. Da anni collabora con diverse compagnie teatrali nella progettazione di maschere, scenografie e burattini. Nel 2010 la sua cartapesta inizia ad intrecciarsi al mondo della moda e a salire in passerella, dapprima con estrose maschere-cappello, in seguito con eleganti abiti realizzati interamente in cartapesta e indossati dalle modelle. Nel 2011 Luigia Bressan crea a Putignano una mostra di corsetti realizzati interamente con questo materiale dal titolo “Moda e Cartapesta”.

Italo Interesse

 

 


Pubblicato il 31 Gennaio 2024

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio