Rimosso al Policlinico di Bari tumore al cervello di un ragazzo di 12 anni
11 Agosto 2022
Subito finita la corsa contro il tempo per la bimba che non cresce: ecco i farmaci
11 Agosto 2022

La Chiesa cattolica celebra l’Assunzione al Cielo in corpo e anima di Maria

Il 15 di agosto la Chiesa cattolica celebra una delle feste mariane ( e non solo) tra le più importanti e sentite: l’ Assunzione al Cielo in corpo e anima di Maria. Si tratta  di un dogma e per i credenti è  festa di precetto. In verità non è un concetto molto semplice da afferrare quello della salita al Cielo di Maria in corpo ed anima. In questa intervista ci aiuta a farlo il noto ed affermato mariologo napoletano padre professor Salvatore Perrella.

Padre Perrella, qual è la lettura della festa dell’ Assunzione di Maria?

” Va letta in una duplice chiave. In senso mariologico è il coronamento della vita di Maria spesa per dare gloria al Signore, un’ esistenza vissuta totalmente al servizio di Dio. Maria sa dare pienamente testimonianza . Poi esiste un secondo aspetto, altrettanto importante che è quello antropologico. Ovvero Maria è fedele sino alla fine alle promesse di Dio ed è la testimonianza concreta che la morte non ha l’ ultima parola. Che non tutto finisce qui sulla terra e che dopo la parentesi terrena esiste un’ altra vita più piena”.

Questa festa va letta in chiave cristologica?

” Certamente sì. Del resto Maria è indissolubilmente legata al Figlio e non ha senso parlare di Maria senza guardare a Gesù.  Tutto quello che riguarda  Maria è unito a Cristo, non dimentichiamo mai questo”.

E’ possibile paragonare questa festa all’ Ascensione?

” No. Semmai il paragone è con la Resurrezione perchè è un riferimento chiaro e netto alla glorificazione del Signore”.

Dogma mariano…

” E’ un dogma che volle Papa Pio XII, verità di fede. Ma indipendentemente dal dogma, questa credenza era già diffusa nel popoplo di Dio e soprattutto dai fedeli ortodossi che parlavano e parlano di dormitio Mariae, cioè per loro Maria si è addormentata. Tutto sommato anche noi cattolici diciamo lo stesso, nella Rivelazione non si parla della morte di Maria, ma se è morto Suo Figlio, vero Dio e vero uomo non si capisce perchè non debba essere morta  lei che comunque è la tutta santa, secondo gli orientali la Panagia e per noi la Tota Pulchra”.

Da credenti dobbiamo dire buona Assunta o buon Ferragosto?

” Buon Ferragosto è la forma laica imposta dalla secolarizzazione dei costumi. Un credente ben farebbe a dire Buona Festa dell’ Assunta. Non dobbiamo vergognarci di queste forme esteriori”.

Bruno Volpe

 300 total views,  1 views today

Condividi sui Social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *