Il presidente Ghirelli: “Non so se inizierà il prossimo campionato”
14 Giugno 2019
Estinta? Non del tutto
14 Giugno 2019

La mafia nigeriana è molto pericolosa e anche strutturata

Tra le prime cinque criminalità più potenti c’è la mafia nigeriana. Ne è convinto il noto sociologo barese Leonardo Palmisano che da poco ha pubblicato un eccellente saggio dal titolo ” Ascia nera”, per i tipi della Fandango. Ascia Nera è la traduzione letterale di Black Axe, in inglese, nome della mafia nigeriana che in Italia ha sempre preso più piede e spesso intreccia rapporti con la malavita locale. Palmisano è un attento studioso di mafie e a questo fenomeno nel passato ha dedicato ottimi libri.

Palmisano, lei è un autotevole esperto di mafie a livello nazionale. Le ha studiate in tanti saggi di successo. Ora si cimenta con quella nigeriana. Che caratteristiche ha?

“E’ molto pericolosa e direi persino strutturata. Anzi, proprio perchè e nata in una università e da una mente raffinata e colta, è ancora più insidiosa ed evoluta. Usando la metafora di una piovra, ha la testa in Nigeria, ma estende i tentacoli dappertutto, naturalmente anche in Italia e ha buoni rapporti con la malavita locale. Tra le ciità maggiormente interessate al fenomeno cito Torino, Roma, Catania, Palermo e anche Taranto e Bari”.

Quali sono i suoi affari?

” Tanti, ma soprattutto riciclo di denaro sporco, spaccio di droga e sfruttamento della prostituzione. Tale ultimo elemento di introito è favorito, purtroppo, dal fatto che esiste sempre una domanda del sesso di strada. La domanda di questo prodotto aiuta e agevola la mafia nigeriana. Direi che la prosituzione di queste autentiche schiave del sesso è prima di tutto un fatto culturale e poi morale”.

Mafia violenta?

“Violenta e minacciosa. Segue rituali di affiliazione simili a quelli di altre mafie e usa prevalentemente armi da taglio. Ribadisco che non è cosa da prendere sotto gamba o affrontare con inutile buonismo. Nel recente passato, proprio per l’enorme disponibilità di denaro, questa mafia ha persino condizionato le elezioni nel suo paese”.

In Puglia?

” E’ presente a Taranto, ma soprattutto a Bari al rione Libertà, dove ha stretto patti col clan Strisciuglio per il mercato della prostituzione e della droga. Nel foggiano è attiva a Borgo Mezzanone per la prostituzione e anche droga”.

A che cosa dobbiamo il titolo del libro?

” E’ la traduzione letterale dall’inglese Black Axe, ascia nera, il nome della mafia nigeriana”.

Domanda fuori tema. Lei sarà nelle primarie Pd della Puglia, l’anti Emiliano?

” Se queste primarie sono aperte come sembra alla partecipazione, non lo escludo. Tuttavia non mi reputo l’anti Emiliano, ma solo al servizio di quel pezzo di regione messo da parte e ai margini. Non mi sento l’ anti nessuno e ovviamente neanche l’ anti Emiliano”.

Bruno Volpe

414 Visite totali, 1 visite odierne

Condividi sui Social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *