“Ho lavorato anche con Zeman e Beppe Scienza, ma non si smette mai di imparare”
16 Novembre 2022
Asl Bari: aumenti e arretrati per i ruoli sanitari e amministrativi
16 Novembre 2022

“La priorità è tornare a centrare i tre punti”

In casa Bari è tempo di ricaricare le pile e la sosta viene al momento giusto. La squadra sarà proiettata con un lavoro mirato alla prossima trasferta di domenica prossimo, 27 novembre che li vedrà opposti alla squadra lariana, reduce da un buon pari contro il Genoa. Ai biancorossi la vittoria manca da sei partite, ma cinque se si pensa esclusivamente al campionato, troppe se si si pensa a come sono partiti i Galletti però poi bisogna fare i conti con la casistica dell’incontro e troppo spesso di frequente errori arbitrali che ne hanno poi condizionato il risultato. Nessun alibi sia chiaro però gli errori incidono ed hanno pesato nell’economia delle gare disputate. Tuttavia, il Bari in classifica è al sesto posto da solo e dal secondo all’ottavo posto, ultimo utile per un piazzamento a sogno ai playoff, visto che non va dimenticato che i biancorossi sono una neopromossa, sono tutte racchiuse cinque punti, dove persino l’Ascoli nona con i suoi 19 posti in caso di vittoria nel prossimo turno (contro Sudtirol) si proietterebbe al quarto posto in caso di sconfitta del Parma e di passi falsi delle altre. Dunque, quando non si può vincere in un campionato così equilibrato anche il pari è d’oro, parola anche di Mignani nel post gara. Tuttavia, ieri nel corso della trasmissione del Tb Sport di RadioBari è intervenuto Roberto Maurantonio, preparatore dei portieri del Bari che ha fatto il punto sui portieri ed in particolare su Caprile, fresco della seconda convocazione con gli azzurrini di Nicolato. Maurantonio che con il Bari, è stato anche giocatore ma senza mai scendere in campo è partito da una battuta su Polverino, il terzo portiere: “Inizialmente è difficile gestire una situazione del genere, tutti vorrebbero giocare, ma noi portieri conosciamo il nostro ruolo. Qualcuno dimentica, ma Polverino l’anno scorso è stato fondamentale per il raggiungimento della Serie B”. Frattali, lo stesso da primo è passato al ruolo delicato di dodicesimo: “Gigi è un ragazzo d’oro, un professionista serio che ha vinto campionati. Dà una mano a Caprile e a tutto il gruppo, è un punto di riferimento anche stando fuori, è prezioso”. Proprio del portiere sul quale ha scommesso quest’estate Ciro Polito, il mister dei portieri del Bari ha detto la sua: “Allenandolo mi sono accorto subito di avere di fronte un ragazzo di qualità, perché nonostante il fisico imponente è esplosivo, è elastico, ha un grande senso della posizione, mi ha stupito”. Il portiere biancorosso, risultato ancora una volta tra i 25 convocati dal CT Nicolato, giocherà la partita amichevole in programma sabato 19 dicembre allo stadio “Del Conero” di Ancona con calcio di inizio alle 17.30 e diretta su Rai2, contro la Germania, comunque andrà anche se non dovesse giocare, sarà un’esperienza che potrà arricchirlo. Ovviamente l’occhio dei tifosi baresi e della società soprattutto sarà rivolto anche a Walid Cheddira che tra qualche giorno farà il suo debutto al Mondiale. (Ph. Tess Lapedota).

M.I.

 194 total views,  1 views today

Condividi sui Social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *