Che succederà al M5s pugliese con l’arrivo di Conte leader?
8 Giugno 2021
Panico sul lungomare: a fuoco autobus dell’Amtab, Illesi i passeggeri
9 Giugno 2021

La Puglia che sogna: “Al lavoro per riprendere il turismo in sicurezza”

Turismo avanti tutta, ma facendo bene attenzione a non riaprire varchi alla maledetta pandemia, come accaduto l’estate scorsa in Puglia come dappertutto, lungo lo Stivale. “Noi stiamo lavorando per riprendere il turismo in sicurezza perché, negli spazi che la pandemia ci lascia, bisogna lavorare. Questa è la logica. La tecnica che utilizziamo è sempre lo ‘stop and go’. Nulla è blindato, siamo vaccinati, però sapete bene che in questo momento stiamo monitorando con grande attenzione questa variante indiana che è arrivata in Puglia e che non è sensibilissima al vaccino. Quindi ci vuole cautela, dobbiamo lavorare e contemporaneamente gestire la pandemia. Il turismo ovviamente viene promosso con grande rispetto per le sofferenze che la gente ha patito, perché è chiaro che anche la percezione che il popolo pugliese ha cambia moltissimo a seconda del punto di vista”. Questo ha detto il presidente della regione Puglia Michele Emiliano, intervenendo al “Forum in masseria” la rassegna di Bruno Vespa per discutere di ripartenza e rilancio del Paese, organizzata nella Masseria “”Li Reni”” e patrocinata dalla Regione Puglia. “Io credo, abbiamo detto a San Pietroburgo qualche giorno fa, che la svolta è arrivata. Il clima, che da noi è favorevole, più i vaccini rendono possibile una maggiore fiducia nell’organizzare eventi, incontri e anche nel gestire le attività economiche”, ha aggiunto Emiliano, sicuro che la Regione punti il mirino sul turismo per far leva sulla capacità attrattiva del territorio in tutti settori. “È il motivo – ha spiegato ancora l’ex magistrato – per il quale stiamo trasformando lo statuto di PugliaPromozione, per renderla una agenzia che promuove l’immagine e l’economia pugliese in tutti settori, mantenendo la sua vocazione turistica: e quindi il turismo come mezzo di dialogo con il resto del mondo. Si attraggono personalità di rilievo perché investano, perché rimangano qui, anche ad abitare. Bruno Vespa, per esempio, è una di quelle grandi personalità del giornalismo e della cultura italiana che dopo aver conosciuto la Puglia ha cominciato a lavorare qui, innamorandosi di questo luogo. Poteva farlo in tanti altri posti e invece ha scelto la Puglia. Credo sia partito da una giornata turistica. Quindi il turismo è molto più importante di quanto non si possa immaginare”. Ed ora, come detto all’inizio, avanti tutta alla scoperta della nostra regione, spingendo al massimo sulle spiagge salentine, baresi o tarantine. In questi giorni di schiarimento dei colori sulla mappa italica, i registra al massimo la voglia di mettere da parte la crisi sanitaria e di guardare con ottimismo al futuro senza più mascherine e vaccini quasi obbligatori. In ogni caso, in questi primi giorni di ‘liberi tutti’, si registra una vera e propria ventata di ottimismo, dopo i lunghi mesi che hanno messo a dura prova le Agenzie di Viaggi. Perdite importanti quelle delle nostre agenzie, in un anno segnato dalla pandemia e dalla chiusura forzata del comparto turistico. Va considerato però che, almeno in Puglia, le misure varate dalla Regione lo scorso anno dall’Assessore Capone e già nei primi mesi di quest’anno dal neo assessore Bray, hanno permesso a molte agenzie di sopravvivere, seppur in una condizione di difficoltà. In primo piano il Bando “Custodiamo il Turismo 2.0”, valido dal 1° settembre 2020 al 31 gennaio 2021 che sostiene le imprese pugliesi con una sovvenzione diretta a fondo perduto, in modo da dare la carta giusta per ripartire e ricostruire la fiducia dei viaggiatori. Recuperando in primis la tendenza del turismo pre-pandemico, con numeri già positivi in vista della stagione estiva. L’abbiamo già evidenziato su queste colonne: c’è tanta voglia di vacanza. E non solo in Puglia, fortunatamente….

Francesco De Martino

 342 total views,  3 views today

Condividi sui Social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *