Minima moralia (Meditazioni sulla Vita Offesa. T. Adorno) (115)
3 Agosto 2021
Il Bitonto in scioltezza nel primo test, vince 22-0
4 Agosto 2021

La società vorrebbe trattenere Mane, mentre valuta altre cessioni

Dopo i due giorni di riposo concessi da mister Mignani ai suoi ragazzi reduci dalle fatiche del ritiro di Lodrone, il gruppo biancorosso si ritroverà in città questo pomeriggio per riprendere la preparazione in vista del via alla prossima stagione sportiva. Prima di tornare a lavorare sul campo, Di Cesare e compagni si sono sottoposti ad un nuovo ciclo di tamponi come previsto dal protocollo in vigore. La prima seduta stagionale all’Antistadio verrà svolta in modalità individuale; dopo gli accertamenti sanitari del caso verrà poi dato l’ok alla modalità collettiva. I calciatori che si sono ‘negativizzati’ nei giorni scorsi, potranno tornare a lavorare in gruppo appena ottenuto il benestare medico. Per oggi, mercoledì, è in programma una doppia seduta di allenamento tra palestra e campo. Si ricorda che gli allenamenti verranno svolti a porte chiuse in ottemperanza ai protocolli sanitari in vigore.

NANNINI, STASI E CORSINELLI AI SALUTI, E RIFLESSIONI PER TRATTENERE MANE– Sul calciomercato c’è sempre fermento e se il cellulare del diesse dal ritiro di Storo era caldo, figuriamoci con le temperature asfissianti baresi e l’incombenza del prossimo debutto ufficiale tra diciassette giorni, almeno in Coppa Italia di C, al quale seguirà quello in campionato. La Lucchese potrebbe intanto assestare un doppio colpo dal Bari, il primo nome è quello di Francesco Corsinelli, il secondo è quello di Nannini, ma se il primo verrebbe ceduto a titolo definitivo, mentre per il secondo potrebbe essere soltanto un ‘rumors’ al fine di abbassare la richiesta dei pugliesi per Corsinelli. Ma il Bari da qualche giorno si potrebbe trovare a fronteggiare e a dover rifiutare un’offerta ufficiale della Ssc Napoli per prelevare mane e portarselo ai piedi del Vesuvio per farlo esordire con la Primavera dei partenopei. Il ragazzo proveniente dalla Berretti biancorossa è di indubbie qualità tecniche ed umane, ma darlo via senza averlo visto all’opera sarebbe un grave errore per la società barese che non solo sarebbe a quel punto giusto definirla ‘succursale del Napoli’ ma anche legittimo affermare in tal caso che non punta adeguatamente alla valorizzazione del settore giovanile. Al momento c’è soltanto un sondaggio molto veritiero, ma a quanto pare i Galletti vorrebbero tenerselo almeno sino a gennaio, per poi valutare e monitorare al meglio un’eventuale cessione. Tra i giocatori in odore di cessione ci sono in primis: Sabbione, Perrotta, con quest’ultimo che piace molto al Catania ma la società etnea in questo dato momento sta lottando per mantenere la categoria e non fallire o incombere in potenziali punti di penalità, infine, Lollo, Semenzato e forse anche Hamlili che in caso di offerte concrete verrebbero lasciati partire, insieme al giovane Stasi che sarà girato nuovamente in prestito al Picerno. Per Carlo De Risio, invece, un altro centrocampista biancorosso c’è sulle sue tracce, da settimane, il Pescara, ma la situazione è in stand-by perché la società abruzzese ha il compito prima di sfoltire e poi acquisire nuovi giocatori. Per Mazzotta infine manca soltanto l’ufficialità da parte della Ssc Bari, il terzino ex Crotone andrà a rimpolpare la batteria dei terzini. (Ph. Tess Lapedota). (m.i)

 279 total views,  1 views today

Condividi sui Social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *