Antenucci: “Vogliamo riprendere da dove abbiamo finito, con fame e cattiveria”
8 Gennaio 2020
Il ritorno dei Ghost Finder al Castello Normanno Svevo di Sannicandro di Bari
8 Gennaio 2020

Laribi e Ninkovic sempre più vicini, Kupisz potrebbe partire prima di domenica

Prosegue la preparazione in casa Bari, anzi è ripresa ieri quella di inizio settimana che porterà alla sfida contro la Viterbese Castrense che all’andata sotto la guida tecnica per i biancorossi di Cornacchini sono caduti clamorosamente per 1-3 al San Nicola. Un Bari che con Vivarini è imbattuto da 14 giornate, ma che non solo per cercare di agguantare la Reggina capolista distante dieci punti, dietro la concorrenza è agguerrita tra Potenza, Ternana e Monopoli. Guai perciò a sottovalutare qualsiasi partita oltre al turno infrasettimanale che ci sarà questo mese contro il Sicula Leonzio e tre giorni dopo il big match contro la Reggina da vincere senza fronzoli, anche su rigore al novantacinquesimo, così come è già capitato giusto per fare un esempio calzante proprio agli amaranto di recente.

CAPITOLO CALCIOMERCATO – Il diesse Matteo Scala presente ieri ad osservare gli allenamenti della squadra di mister Vivarini sta intensificando il suo lavoro per portare alla corte del tecnico le pedine richieste. Karim Laribi è il primo nome, giocatore in forza all’Empoli ma dell’Hellas Verona il primo nome che giungerebbe, in prestito con la formula del riscatto ed un contratto che potrebbe essere biennale o addirittura triennale. I dettagli sono da limare, ma ce la volontà su entrambi i fronti di chiudere l’operazione nelle prossime 48 ore. Su Nikola Ninkovic, nonostante le smentite in casa Ascoli, il giocatore verrà ceduto in caso di offerta intorno ad 1,5 milioni. Il presidente lo avrebbe voluto cedere insieme all’altra punta Lorenzo Rossetti, anche questo profilo stimato dal tecnico biancorosso. La società del Bari potrebbe giungere anche al milione con alcune varianti e la possibilità del prestito con diritto di riscatto obbligato, con il placet del giocatore che farebbe carte false pur di tornare alla corte di mister Vivarini alla luce anche del suo scarso feeling con l’attuale allenatore dell’Ascoli, ma tutto potrebbe decidersi forse già entro domenica. Per ora il ragazzo è ancora a disposizione dell’allenatore Paolo Zanetti. Sul giocatore ma si sono defilate c’era anche una società araba e l’Herta Belino, ma si sono fermate a timidi sondaggi. Su Franco Ferrari c’è da ravvisare un rallentamento per la sua cessione ance se il giocatore partirà sicuramente, in primis ci sono il Piacenza, il Vicenza, la Casertana, il Potenza con il suo presidente che in più di un’occasione ha confermato l’interesse, la Ternana ed il Padova, ma nessuna di queste ha presentato offerte ufficiali. Anche su Simone Simeri ci sono voci campane ma il giocatore è parte fondamentale dello scacchiere biancorosso e salvo quest’estate che poteva essere ceduto, rientra nei piani della società. Su Neglia, vere le voci di un interessamento del Palermo, anche se i rosanero hanno una batteria già folta di centravanti, non ultimo l’acquisto dell’oramai ex biancorosso e numero dieci, Roberto Floriano ufficializzato nel fine settimana scorso. Su Neglia, resta interessata la Casertana e l’Imolese, in attesa di passi concreti. Infine sul capitolo rinnovo, la società a fine calciomercato potrebbe ufficializzare i rinnovi di Zaccaria Hamlili e Raffale Bianco, salvo clamorosi colpi di scena, soprattutto il primo è un giocatore fondamentale anche per il futuro dei biancorossi. Chi, invece, sembra destinato a lasciare già entro domenica è l’esterno polacco Tomasz Kupisz, su di lui è forte l’interesse del Trapani che potrebbe ufficializzarlo quanto prima anche se il giocatore ieri si è allenato regolarmente in gruppo.

Marco Iusco

 

 5,384 total views,  3 views today

Condividi sui Social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *