Prove tecniche di riappacificazione nel centrosinistra pugliese
23 Marzo 2019
La Palmese ferma il Bari sullo zero a zero. Due espulsi, Quagliata e Simeri
25 Marzo 2019

L’aula consiliare della nuova sede vietata ai disabili: chi risponde?

Ecco un altro ente pubblica ‘off limits’ per i disabili. E parliamo della nuova sede della Regione Puglia, già finita ai disonori della cronaca nazionale per le spese folli nella sua costruzione. “Nella realizzazione dell’aula consiliare sono state rispettate le norme tese a favorire il superamento e l’eliminazione delle barriere architettoniche e dunque l’aula è concretamente accessibile ai disabili? E in caso di risposta negativa quali iniziative la Regione Puglia intende adottare per porre rimedio?”, l’oggetto di un’interrogazione indirizzata al Presidente Regionale Emiliano dai consiglieri regionali del Movimento 5Stelle Bozzetti, Barone e Laricchia che chiedono anche al garante regionale dei disabili di effettuare le dovute verifiche. La normativa nazionale (in particolare gli artt. da 77 ad 82 del D.P.R. 380/2001) prevede una serie di disposizioni tese a favorire il superamento e l’eliminazione delle barriere architettoniche negli edifici privati, pubblici e privati aperti al pubblico. La definizione normativa di barriere architettoniche contenuta nell’articolo 1, comma 2, del D.P.R. 503/1996 definisce le “barriere architettoniche”come: a) gli ostacoli fisici che sono fonte di disagio per la mobilità di chiunque ed in particolare di coloro che, per qualsiasi causa, hanno una capacità motoria ridotta o impedita in forma permanente o temporanea; b) gli ostacoli che limitano o impediscono a chiunque la comoda e sicura utilizzazione di spazi, attrezzature o componenti; c) la mancanza di accorgimenti e segnalazioni che permettono l’orientamento e la riconoscibilità dei luoghi e delle fonti di pericolo per chiunque e in particolare per i non vedenti, per gli ipovedenti e per i sordi. “Appare abbastanza evidente – incalza Bozzetti – come nell’aula del Consiglio non siano state rispettate le più semplici norme di adeguamento all’abbattimento delle barriere architettoniche. Dalla prima seduta consiliare nella nuova sede, infatti, tutti ci siamo immediatamente resi conto degli spazi ridotti e angusti nei banchi dei consiglieri e della Giunta, così come dell’assenza di scivoli rispetto ai gradini per l’ingresso nei banchi di consiglieri e Giunta. Vincoli che rendono difficoltosa la partecipazione ai lavori di persone disabili sia in qualità di pubblico che, un domani, di consiglieri eletti. Si mettono dei paletti alla partecipazione alle prossime elezioni alle persone disabili o forse dobbiamo sperare che non venga mai eletto una persona disabile o anche una donna incinta che dopo i primi mesi di gravidanza probabilmente non avrebbe lo spazio nemmeno per sedersi? Chiediamo a questo punto – conclude – una verifica puntuale nel merito anche al garante regionale dei disabili sul rispetto della normativa non solo per quanto riguarda l’aula del Consiglio Regionale pugliese, ma di tutta la nuova struttura”. E in effetti sarebbe davvero inammissibile che all’interno di una costruzione appena costruita, praticamente nuova di zecca, a progettisti e direttori dei lavori sia sfuggita l’applicazione delle norme sull’abbattimento delle barriere architettoniche, passaggio obbligato mancando il quale, molto probabilmente, qualcuno alla Regione dovrebbe pensare a richiedere risarcimenti dei danni. Del resto è frode in pubbliche forniture il reato che sarebbe stato già ipotizzato dalla Procura della Repubblica di Bari sulla scorta dei costi lievitati a dismisura per la costruzione della sede di via Gentile, peraltro ancora da ultimare. L’inchiesta del sostituto procuratore della Repubblica Savina Toscani si fonda su una pila di documenti acquisiti negli stessi uffici regionali, per verificare i costi previsti dal capitolato d’appalto e dai vari progetti esecutivo e definitivo, mentre anche la sezione giurisdizionale della Corte dei Conti di via Giacomo Matteotti starebbe indagando su un possibile danno erariale.

 

Francesco De Martino

 1,174 total views

Condividi sui Social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *