Primo Piano

Lavori alla rete idrica, scuole chiuse e quartieri a secco

In questo periodo di rinnovamento, anche le valvole vengono rottamate. Dopo ben 40 anni di servizio, la valvola dell’Acquedotto pugliese, posta in viale Ennio angolo via Carafa, sarà sostituita da una valvola di ultima generazione, munita di un sistema di apertura/chiusura avanzato, che si metterà in funzione in base alla richiesta dei cittadini e, cosa più importante, funzionerà anche in assenza di corrente. Purtroppo, affinchè ciò diventi realtà, vi saranno dei disagi nella notte tra oggi e domani. A partire dalle 19.00 infatti, ci sarà una costante riduzione della pressione idrica, che passerà da 2 atmosfere a 0,5, quindi a tutti gli appartamenti posti ai piani superiori non arriverà acqua. Già a partire da domani, però, la situazione dovrebbe lentamente essere ripristinata e nella giornata di domenica, tutto dovrebbe tornare alla normalità. I quartieri interessati saranno anche quelli più popolosi: Madonnella, Bari Vecchia, Murat, Libertà, San Pasquale, Carrassi e Picone e i disagi maggiori saranno senza dubbio avvertiti negli stabili sprovvisti di autoclave con impianto di spinta. Coloro che possiedono serbatoi al piano, sprovvisti di impianto di spinta, avvertiranno più disagi. Per far fronte ai problemi legati alla mancanza d’acqua e in via del tutto preventiva, gli istituti scolastici situati nei quartieri sopra elencati, saranno chiusi, solo nella giornata di sabato. L’Acquedotto pugliese metterà a disposizione della cittadinanza due autobotti nella notte tra venerdì e sabato, uno situato a Bari Vecchia, in Piazza San Pietro ed un secondo al quartiere Libertà, nei pressi del Redentore. Domani, già a partire dalle ore 6, ne saranno poste altre tre: una presso l’istituto Marconi in Viale Imperatore Traiano, una seconda in via Paolo Lembo e la terza in Via San Francesco d’Assisi. Inoltre, consultando il sito dell’Acquedotto pugliese (www.aqp.it) e cliccando su “che acqua fa”, sarà possibile visualizzare su google map la mappa delle fontanine funzionanti. Inoltre, a disposizione dei cittadini ci sarà il numero verde 800 73 57 35, al quale rivolgersi per ottenere informazioni ed assistenza. I lavori per la sostituzione della vecchia valvola ormai 40enne sono iniziati il 15 gennaio, dopo un anno di sperimentazione, ad opera di Valeria Caporaletti, giovane ingegnere che per Aqp ha progettato la valvola che ottimizzerà la gestione delle risorse idriche nei sette quartieri centrali della città. La valvola avrà il suo nome di battesimo. “Il Comune di Bari è stato al fianco dell’Acquedotto pugliese – ha dichiarato Vito Leccese, direttore generale di Palazzo di Città – perché siamo consapevoli che questi lavori porteranno ad evidenti vantaggi per la cittadinanza. In questi mesi, vi sono stati non pochi disagi soprattutto nella viabilità, ma entro questo fine settimana il lavoro sarà finalmente portato a termine”. La vecchia valvola, dal peso di 5 tonnellate, non sarà asportata, sarà spenta e inattiva, nel caso in cui in futuro possano sorgere dei problemi. Dal canto suo, la Polizia municipale darà supporto ai baresi, in vista soprattutto della chiusura alla viabilità di Viale Ennio Quinto, tratto via Carafa, come sostenuto dal comandante Donati. “I consigli che possiamo dare a baresi sono i seguenti – ha dichiarato Francesca Portincasa dell’Aqp – E’ necessario dotarsi di una piccola riserva d’acqua, per poter affrontare più serenamente le ore durante le quali vi saranno i lavori e la pressione diminuirà. Inoltre, anche i più fortunati, dotati di autoclave, devono risparmiare l’acqua nella giornata di sabato (domani, ndr.), per evitare che l’acqua presente nell’autoclave finisca prima del necessario”.

 

 

Nicole Cascione


Pubblicato il 7 Marzo 2014

Articoli Correlati

Back to top button