Romairone: “Grande alchimia con l’allenatore e la società”
16 Ottobre 2020
Il giro dell’Asia Estrema in 87 giorni
16 Ottobre 2020

L’esercito dei ‘peccatori’

C’è chi li detesta (non a torto). Eppure, quando impiegati con buon senso, i social non sono da gettare. Se n’è convinto Daniele Giancane che su Facebook ha avviato un fertile laboratorio di poesia. Fra i tanti “momenti” del laboratorio ce n’è stato uno in cui i partecipanti sono stati sollecitati a comporre un’ode al cibo. La curiosa proposta ha prodotto frutti inattesi. E’ così maturata l’idea di pubblicare un volumetto di ‘Odi alimentari’. Edito da Tabula Fati, il libro, ancora fresco di stampa, verrà presentato lunedì 19 ottobre al teatro Duse. Trentaquattro gli autori per complessive sessantasette liriche. Tra isolati acuti lirici ‘Odi alimentari’ procede con un entusiasmo che mette simpatia. In tanto festoso delirio papillare, per esempio, la rapa assurge a “sua santità culinaria”, davanti alle trofie al pesto la lingua “capitola al piacere”, la burrata diventa il “candido angelo del peccato”, “l’assolo di piacere” procurato dal cioccolato “lenisce il solco di quella ruga sulla fronte” e così via. Ma non è il gusto l’unico senso soddisfatto. Qui ci incanta pure dinanzi al colore, agli aromi, alla matericità degli alimenti. E c’è spazio anche per l’udito : lo sfrigolio dell’olio… Questo amplesso col cibo, ambiguamente conteso  tra liturgia domestica e sottile piacere orgiastico, produce anche un lacerante regresso, sicché per qualcuno l’aroma delle pietanze che si spande per casa rievoca il “profumo di mia madre” mentre per qualcun altro la memoria indelebile dei sensi riporta alla memoria la figura del babbo : “La mano di mio padre la domenica e tu cornetto mio nell’altra”… Il cibo, insomma, che risveglia il culto degli antenati e al contempo rinnova un patto di fedeltà alla terra, al sangue, alla tradizione. E pensare che la Chiesa inserisce la ‘gola’ tra i sette vizi capitali… A comporre questo piccolo esercito di ‘peccatori’ sono : Nicola Accettura, Mara Berlen, Mariella Ceglie, Anna Cellaro, Laura Cersosimo, Simona Chiesi, Carmelo Colelli, Orietta Degiorgi, Dora Laera, Luigi Lafranceschina,  Cosimo Lamanna, Antonio Latino, Maria Pia Latorre, Riccarda Lombardi, Loredana Lorusso, Federico Lotito, Ornella Mamone, Monica Messa, Pasquale Montalto, Pietro Morelli, Maria Paciullo, Carmen Palmiotta, Maria Daniela Pierri, Grazia Procino, , Mariangela Prudente, Angela Redavid, Pasqua Sannelli, Rosda Spera, Francesco Spilotros, Luciano Valentini, Alfredo Vasco,  Mara Venuto, Sonia Vivona e Giuseppe Zilli. – Nell’immagine, il riquadro dedicato alla ‘gola’ da ‘I sette peccati capitali’, un olio su tavola di cm. 120 x 150 attribuito a Hieronymus Bosh o a un suo imitatore, databile tra il 1550 e il 1525 e conservato al Prado.

 

Italo Interesse

 

 

 

 

 707 total views,  1 views today

Condividi sui Social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *