Sport

L’ex Bari Elia Caprile continua a stupire

Il portiere U23 con la media parate più alta in Europa

Le parate del numero uno, Elia Caprile, un classe 2001 cresciuto calcisticamente tra Chievo Verona e Leeds United, affermatosi e lanciatosi con la maglia del Bari nella passata stagione e fattosi le ossa come si suole dire nel gergo un anno prima in Lega Pro con la maglia della Pro Patria. Il giocatore ceduto quest’estate dalla SSC Bari, con una piccola parte che è finita nelle casse degli inglesi del Leeds, alla S.S. Napoli è stato girato in prestito all’Empoli. I partenopei dal Bari hanno preso in quella trattativa (fatta in casa, ndr) essendo la stessa la proprietà, seppur con un ramo distaccato, anche l’attaccante biancorosso Walid Cheddira, mentre un discorso diverso merita il centrocampista Folorunsho che già era di proprietà del Napoli ed adesso quest’ultimo essendo nel giro della Nazionale è considerato un altro gioiellino in casa Napoli. Tuttavia, il portiere Elia Caprile che si mettendo in mostra all’Empoli di Davide Nicola, era partito in modo timido infortunandosi ad inizio campionato in modo da perdere anche il posto. Al rientro dall’infortunio si è conquistato la titolarità, parando anche un rigore e soprattutto in una speciale classifica stilata da Wyscout, portale di riferimento per le statistiche legate ai calciatori  Elia Caprile è in testa per media parate a partita ed almeno 1000 minuti giocati, in una graduatoria in riferimento ai 5 campionati top d’Europa. Il portierone ex Bari ha una media di 0.46, davanti al danese Filip Jorgensen (0,17) del Villareal e Giorgi Mamardashvili del Valencia, quest’ultimo sul gradino pi basso del podio. Caprile, nella passata stagione che avrebbe meritato di conseguire la promozione con i Galletti, su 37 gare di regular season subì solo 33 reti, risultando spesso decisivo anche dal dischetto, soltanto che nella fase ai playoff nonostante le sue parate, la spuntò nella finale di ritorno il Cagliari di Ranieri con un gol sanguinario agli ultimi 100 secondi di gioco.  L’ex Bari, sta continuando a mettersi in mostro con i toscani guidati peraltro dall’ex guida dei biancorossi, Davide Nicola e lunedì primo aprile sfiderà l’Inter al “Meazza”. (Ph. Tess Lapedota).

Marco Iusco

 


Pubblicato il 28 Marzo 2024

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio