Minima moralia (Meditazioni sulla Vita Offesa. T. Adorno) (159)
24 Agosto 2022
William Greco: il pianista e compositore salentino che ha conquistato il pubblico
24 Agosto 2022

“ll diesse Polito mi voleva già da gennaio, e ne sono molto riconoscente”

Ieri in casa Bari è stato presentato Gianmarco Cangiano, ventenne attaccante

Ieri in casa Bari è stato presentato Gianmarco Cangiano, ventenne attaccante che ha militato nelle fila dell’Ascoli in B, ma anche del Bologna con presenze nelle nazionali minori. Per venire a Bari, il diesse Ciro Polito ha recitato un ruolo importante, il numero 74 barese si è raccontato: “Ringrazio il direttore che già da gennaio mi avrebbe voluto portare a Bari ed ho apprezzato ed ora è giunto il mio momento per ripagarlo”. Sulla sua crescita: “Sono vissuto calcisticamente seguendo mio padre che ha giocato in C e D e poi gli ultimi anni a Palestrina e io ero molto piccolo e la Roma mi ha preso che avevo 7-8 anni, in particolare Bruno Conti e da lì ho iniziato un viaggio molto importante. Sono arrivate le prime convocazioni in serie A, in Primavera ho fatto bene e diciamo che da lì è partito tutto. C’era mister Eusebio Di Francesco che mi ha aiutato e portava con la Prima Squadra e fatto fare qualche convocazione con loro e qualche giocatore, tipo De Rossi, con il quale ho instaurato una forte amicizia, o Bruno Conti ed altre persone che in dieci anni mi hanno insegnato tantissimo”. Sugli obiettivi: “Spero di fare il meglio possibile. Spero di avere la mia occasione”. Sul paragone di Polito a Raspadori: “Raspadoeri molto bravo. Ha le mie stesse caratteristiche spero di tre anche meglio di lui. 97.  Su cosa manca al Bari: “Siamo sulla strada giusta. La prestazione e impegno non è mancato.  Ma ci toglieremo tante soddisfazioni”. Su Bari e possibili punti di riferimento, oltre che sulle sue caratteristiche fisiche: “Cerco di seguire i più grandi. Anenucci, Di Cesare, Terranova, Maiello, che anche lui, ma ce ne sarebbero tanti. Personalmente, mi trovo a mio agio da esterno sinistro, però non ho problemi a giocare anche in altri ruoli. Il mister sa dove schierarmi al meglio”. Ringraziamenti anche per: “Ringrazio anche molto Sabatini per avermi portato a Bologna. Il mio rapporto con il gol spero migliori. Su quale possa essere il valore l’ex Crotone ha detto: “Ho avuto esperienze tra B ed A, ho giocato ed avuto esperienze formative e penso di avere le carte in regola per poter fare bene. Sto qui per dare una mano alla squadra con la mia voglia e determinazione e proverò sempre a migliorare”. Ultima chiosa sul possibile arrivo di un centravanti molto fisico: “Adesso credo che abbiamo dimostrato che la squadra è presente, poi se dovessero arrivare ulteriori rinforzi fa piacere ed aiuta la squadra. Ma è il lavoro del direttore e ci facciamo trovare pronti”.

MERCATO BIANCOROSSO – In uscita quasi dieci gli esuberi del Bari, con Marras che ha rifiutato tutte le destinazioni possibili ed il Bari non accetterebbe di metterlo in un possibile scambio per Ciano. De Risio, potrebbe esserci un ritorno di fiamma con la Turris, anche se il Monopoli vorrebbe irrompere ma è orientato verso un mediano con più centimetri ed il vizio del gol. In difesa, Celiento ha molte richieste e potrebbe finire al Monopoli con la partecipazione al costo dell’ingaggio da parte del Bari, intanto è stato ufficializzato Zan Zuzek che però non si è allenato con il resto della squadra. Potrebbe, inoltre, partire anche Gigliotti, in attesa di sistemare anche i restanti giocatori messi fuori rosa. (Ph. Tess Lapedota).

M.I.

 265 total views,  2 views today

Condividi sui Social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *