La battaglia contro l’Alzheimer: la Regione approvi la legge
22 Settembre 2022
La telenovela di “Apulia film Commission” in commissione regionale
22 Settembre 2022

Lollobrigida: “In Puglia sostegno a turismo e infrastrutture”

 

“Dal ventisei ci aspettiamo un nuovo inizio”: lo ha detto con un certo ottimismo nel corso di una conferenza stampa tenutasi ieri a Bari dall’ onorevole Francesco Lollobrigida, capogruppo alla Camera di FdI. Sereno e disteso ha affrontato vari temi prima di partire per altre due tappe del tour pugliese, cioè Brindisi e Lecce.

Onorevole Lollobrigida, che accadrà il 26?

“Se i pronostici saranno rispettati, ci attende un nuovo inizio, una ripartenza con entusiasmo. FdI potrebbe risultare l’àncora o il baricentro di una coalizione, quella di centro destra che comunque è compatta e coesa sui programmi da realizzare”.

Che classe dirigente auspicate?

“Non di improvvisati certamente. Ovviamente l’improvvisazione è persino normale in un certo senso, ma non è possibile come è accaduto lasciare il Paese, lo abbiamo visto con i 5 Stelle nelle mani di chi era totalmente inadeguato. Al contrario di quanto sta facendo la sinistra o ha largamente fatto, noi non ci siamo abbandonati ad insulti, ad attacchi personali scomposti, ma abbiamo cercato di ragionare con i fatti, con le logica della competenza seguendo la coerenza e soprattutto la professionalità nelle scelte. Vogliamo un Paese che si basi sulla iniziativa, sul lavoro, sulle capacità produttive, intendiamo dare sostegno al turismo, alle infrastrutture,  al turismo che al sud è basilare”.

Un passaggio inevitabile sul controverso reddito di cittadinanza…

“Bisogna qui essere chiari. Noi come FdI e centro destra non siamo contro l’assistenza e vogliamo proteggere coloro che perdono il lavoro o non sono in grado di entrare in quel mercato, per qualsivoglia motivo, malattia, vecchiaia, problemi fisici. Il problema al contrario sono coloro che pur potendo lavorare, usufruiscono ingiustamente del reddito di cittadinanza che è diseducativo e favorisce tra l’altro il mercato nero. Ecco perchè a nostro avviso l’ istituto del reddito di cittadinanza va ricalibrato”.

Che cosa pensa delle varie critiche che dall’ Europa e altre cancellerie arrivano alla Meloni?

“Sinceramente non la capiamo. Una volta la attaccano perchè bassa, altre perchè bionda, altra perchè parla in un certo modo. In Europa e in altre parti si mettano l’anima in pace. Le scelte degli italiani le fanno gli italiani e non altrove”.

Emiliano non ha avuto parole molto…. tenere…

” Non mi va di polemizzare con lui. Certo, alcune parole e il frasario usato la dicono molto lunga, roba da bar dello sport più che da governatore anche se in parte di è scusato. La cosa che mi preoccupa non è tanto il lessico usato da Emiliano, quanto il fatto che egli sia un Magistrato ed è grave che chi svolge quel lavoro si abbandoni a certe affermazioni”.

Insomma, chi decide le sorti degli italiani?

“Abbiamo una leader con cuore, passione, intelligenza, equilibrio come la Meloni. Una coalizione coesa e di valore. Si mettano l’animo in pace all’estero. Le vicende degli italiani ce le regoliamo noi senza alcuna influenza di tipo esterno. Del resto gli altri pensano agli affari loro”.

BV

 185 total views,  2 views today

Condividi sui Social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *