L’occhio del governo sull’emergenza sanitaria in Puglia
15 Aprile 2021
Allenamento intenso sotto gli occhi del presidente Luigi De Laurentiis
16 Aprile 2021

Loseto: “Contento a metà, ma dobbiamo chiuderla prima”

Quarta vittoria di fila per la compagine bitontina che ha sconfitto per due a zero con doppietta personale di Riccardo Lattanzio, in azione e su rigore e diverse altre azioni a reti non finalizzate dai padroni di casa che avrebbero potuto mettere almeno il punto esclamativo sulla gara. Sta di fatto, che da quando si è insediato sulla panchina neroverde, mister Valeriano Loseto la squadra dalla parte destra della classifica è volata ed è tornata a ruggire come nello scorso anno sotto la guida di Taurino, peraltro questo presente ieri in tribuna, insieme al presidente Rossiello e mister Gianni Iurino. A fine gara ha parlato Valeriano Loseto, contento a metà perché è uno che chiede sempre il massimo e trasferisce questa cattiveria agonistica e qualità ai suoi ragazzi. La prima battuta a caldo rilasciata all’Ufficio Stampa del Bitonto, prima di rispondere alle domande di tutti i colleghi presenti: ‘C’è da essere felici per il risultato utile, il quarto, sono arrabbiato per quello che non abbiamo fatto nel secondo tempo. Ci siamo specchiati troppo. Potevamo chiuderla nel primo che nel secondo, se avessero trovato un ‘gollonzo’ qualsiasi, avremmo sofferto’. Il prossimo impegno del Bitonto sarà in trasferta domenica contro il Picerno, terzo in classifica. Dopo le dichiarazioni rilasciate dal tecnico Valeriano Loseto e Riccardo Lattanzio, il diesse Leonardo Rubini ha annunciato l’acquisto dalla Puteolana del portiere Alessio De Lucia, classe 199, che andrà a rinfoltire il reparto con Gigi Zinfolino e Matera, mentre Ippolito è stato ceduto in prestito.

Montinaro che prestazione importante ha fatto?

‘Montinaro ha disputato un primo tempo sontuoso: ha molto bene in entrambi le fasi ed ha accelerato anche come mai aveva fatto, davvero complimenti. Ma lo stesso Silvio Colella, mi è piaciuto per come ha interpretato la gara, così come tutta la squadra nel primo tempo. Possiamo contare su tutto il gruppo squadra pronto a vender cara la pelle. La scelta su Colella come è ricaduta? E’ stata anche per favorire più creatività per Taurino in fase di non possesso ed ho fatto rifiatare Tarantino, inoltre, Passaro che non giocava dalla gara con il Sorrento dell’andata è entrato con il giusto piglio. Possiamo contare davvero su tutti, mi dispiace per Nannola ma ritroverà spazio. Tedesco, invece, è uscito a scopo precauzionale ma dovrebbe farcela per domenica’.

Mister soddisfatto del 4-3-3?

‘Tornare a giocare col 4-3-3 per me è fantastico, mi piace come i ragazzi hanno interpretato il modulo e le risposte avute, a prescindere dal risultato non abbiamo concesso nulla e creato molto. Dovevamo essere più cattivi nella ripresa, questo sicuramente’,

Questo spirito vincente accompagnerà la squadra anche nelle prossime restanti nove gare?

‘Assolutamente per quello che facciamo durante la settimana, per la nostra gente, per il pres. E per chi ci guida da Lassù (in riferimento ai Ciccio e Pino, ndr). Abbiamo poco margine di errore, spero che ci vada tutto bene ed il giudizio supremo sarà del campo’.

Pasquale Loseto su ‘100x100Bari’ ha asserito ‘mio figlio ha assunto il mio stesso carattere e ne vado fiero’. Il tuo pensiero

‘Sono contento di questa domanda e mi lusinga e riempie di emozione che possa aver detto certe cose. Mio padre ha lanciato tantissimi giovani della Primavera in Prima Squadra, molti dei quali hanno avuto una carriera davvero importante. E sentirgli dire certe parole mi riempie il cuore, posso dire con certezza che è così, ho assunto il suo stesso carattere ed avendo fatto la trafila nel settore giovanile e giocando anche con la Prima Squadra nel 92/93 mi ha dato grandissima esperienza, e con il Bari si diventava prima uomini e poi calciatori. I miei ragazzi cerco di trasferire non solo le mie competenze ed esperienze, ma in primis lavoro su un gruppo di uomini, ancora prima di calciatori. Non posso che essere felice ed orgoglioso di essere un ‘Loseto’ di dinastici calciatori dai nostri zii, cresciuti a pane e pallone’. (Ph. Bitonto Calcio/Anna Verriello)

Marco Iusco

 

 219 total views,  1 views today

Condividi sui Social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *